Curriculum vitae da Macellaio

Come scrivere un CV da macellaio

Crea il tuo curriculum da macellaio

Modello di curriculum vitae da Macellaio

Idee e consigli per il curriculum da Macellaio

Il termine macellaio è ampio e può coprire una grande varietà di mansioni e specializzazioni. Infatti, il macellaio può occuparsi di qualunque stadio del processo di lavorazione della carne.

Questo significa, per esempio, collaborare con veterinari e allevamenti prima della macellazione per verificare lo stato di salute dell’animale. Oppure, occuparsi della disossatura e preparazione di tagli di carne. Infine, può essere anche il volto pubblico della macelleria, colui che serve i clienti e prepara tagli e insaccati per la vendita.

Come puoi vedere, il macellaio deve possedere un’ampia gamma di abilità e caratteristiche professionali, che devono saper essere riportate in un curriculum da macellaio ben scritto.

Che tu voglia lavorare nei grandi allevamenti o preferisca il contatto con il cliente, in questa pagina imparerai a scrivere il CV da macellaio in maniera efficace per ottenere un colloquio.

Troverai consigli di redazione ed esempi pratici per aiutarti a creare un CV di successo.

Consigli essenziali per il tuo curriculum vitae

Formato

Ordine cronologico inverso

Design

Professionale e semplice

Foto

Non necessaria, spesso gradita

Come organizzare le sezioni

    Obbligatori:

  • Informazioni personali e di contatto
  • Introduzione
  • Esperienza professionale
  • Educazione
  • Certificati e qualifiche

    Opzionali:

  • Premi e riconoscimenti
  • Hobbies e volontariato
  • Referenze
Lunghezza del CV

1-2 pagine in formato A4

Formato

Il formato che meglio funziona per il curriculum da macellaio è certamente quello in ordine cronologico inverso. Probabilmente questo formato ti suonerà già familiare perchè è quello più usato sul mercato del lavoro, che mette al centro le esperienze professionali, elencandole in ordine cronologico inverso (cioè partendo dalla più recente e retrocedendo nel tempo.)

Se non hai molte esperienze lavorative da aggiungere nella sezione indicata, prova a pensare in situazioni in cui hai sviluppato abilità utili alla professione di macellaio. Si può trattare, tra gli altri, di tirocini, lavori anche temporanei nel settore alimentare, e volontariato in cui si ha lavorato, per esempio, in cucina.

Design

Il design del curriculum da macellaio non deve essere particolarmente appariscente e gli elementi eccentrici vanno evitati. Meglio limitarsi a scelte di disegno semplici, lineari e professionali.

Chi non ha tempo da perdere o non è un mago della grafica può affidarsi ai modelli preformati di OnlineCV. Ce ne sono tantissimi, tutti creati da designer professionisti con anni alle spalle nella creazione di curricula. Riempiendone uno con le tue informazioni avrai scritto il tuo CV da macellaio in pochi minuti.

Foto

In molte industrie, come quella alimentare, la foto non è necessaria. Se sei a corto di spazio, meglio riempire la pagina con le tue informazioni ed esperienze.

Considera però che molte aziende la preferiscono perchè dà un tocco personale alla candidatura. Questo potrebbe essere il caso specialmente per piccole macellerie a conduzione familiare, o per un lavoro a contatto col pubblico in un supermercato.

Come organizzare le sezioni

Le sezioni di un curriculum da macellaio vanno pensate e organizzate in maniera da guidare lo sguardo del lettore verso le parti più significative in maniera naturale. Se alcune sezioni vanno assolutamente aggiunte a ogni CV da macellaio, altre possono essere considerate facoltative, e vanno inserite solo se pensi che possano favorirti.

Ecco le sezioni obbligatorie per tutti i macellai:

  • Informazioni personali e di contatto, ricordati di aggiungere l’indirizzo email e il profilo di LinkedIn, se ce l’hai
  • Introduzione. Aggiungi un piccolo paragrafo introduttivo in cima al CV per attirare subito l’attenzione del lettore sui tuoi punti di forza e parlare delle tue aspirazioni professionali
  • Esperienza lavorativa. Parti dalla tua posizione attuale o la più recente e vai a ritroso nel tempo
  • Educazione, non c’è bisogno di aggiungere le elementari, ma poni l’accento sui corsi e le qualifiche che servono per il tuo lavoro
  • Certificati e qualifiche, limitati a includere quelle rilevanti per la professione

Alcuni macellai potrebbero trarre beneficio dall’aggiungere le seguenti sezioni facoltative al proprio CV:

  • Premi e riconoscimenti soprattutto nel campo della macelleria e produzione/vendita di alimenti
  • Hobbies e volontariato, pensa a come queste esperienze ti rendono un professionista migliore
  • Referenze, assicurati di includere il nome completo, titolo professionale, e azienda di coloro che inserirai in questa sezione

Lunghezza del CV

Il CV da macellaio deve essere un documento conciso, di massimo 2 pagine in formato A4, ancora meglio se riesci a limitarti a una pagina sola. Può essere difficile, però tieni a mente che un curriculum troppo lungo gioca a tuo sfavore perchè perde rapidamente l’attenzione del lettore.

Sezioni di un CV per Macellaio

Tutte le parti di un CV vanno redatte con la massima accuratezza possibile. Ce ne sono però alcune che richiedono particolare attenzione. Questo perchè sono le sezioni su cui più si focalizza l’addetto alla ricerca di personale.

Vediamo insieme come scriverle al meglio.

Obiettivo

Questo breve paragrafo iniziale è la tua occasione per fare colpo sul lettore a prima vista. Consideralo come il tuo biglietto da visita.

In pochissime parole, spiega perchè sei il macellaio ideale per la posizione aperta. Non fare un riassunto del curriculum che si può leggere poco più sotto, ma focalizzati invece sulle tue qualità più uniche, quello che davvero ti distingue dal resto dei candidati.

Se hai spazio, puoi anche aggiungere le tue aspirazioni e le ragioni per cui sei stato attratto da questo lavoro e quest’azienda in particolare.

Esperienze professionali

Come si può immaginare, questa è la sezione su cui la maggior parte degli addetti alle risorse umane spende più tempo, perchè rappresenta una prova del fatto che il candidato sappia fare il suo lavoro.

In un curriculum di successo, la sezione delle esperienze professionali include:

  • Nome dell’azienda in cui si ha lavorato
  • Date e città
  • Titolo della posizione ricoperta
  • Mansioni e responsabilità (in breve)
  • Risultati raggiunti e impatto positivo che si ha avuto sull’azienda, meglio se espresso in numeri e percentuali

Certificati e corsi

Siccome il macellaio maneggia, prepara e confeziona alimenti facilmente deperibili, è sempre bene includere certificati e qualifiche che abbiano a che fare con sicurezza e igiene nell’ambito alimentare. Un potenziale datore di lavoro vorrà assicurarsi che tu sia sempre aggiornato sulle ultime leggi e norme europee in materia.

Inoltre, il macellaio spesso deve saper lavorare con macchinari anche complessi e pericolosi se non trattati e mantenuti in maniera corretta. Se hai titoli che lo sappiano provare, è bene includerli.

Vocabolario specifico e consigli di redazione

Come puoi ben immaginare, eliminare ogni potenziale errore è un passo prioritario quando si tratta di dare i ritocchi finali al tuo CV da macellaio.

Oltre a controllare grammatica e ortografia, però, ci sono degli altri consigli di redazione che puoi seguire per rendere il tuo curriculum più leggibile:

  • Usa elenchi puntati e numerati quando puoi
  • Non aver paura di sottolineare le informazioni fondamentali in grassetto
  • Separa bene le sezioni con spazi e introducile con titoli e sottotitoli
  • Scrivi frasi e paragrafi brevi

Infine, non dimenticare di includere parole-chiave nel tuo curriculum da macellaio. Questi sono termini che gli addetti ai lavori usano quotidianamente e che ti faranno risultare subito come un esperto nel tuo campo.

Inoltre, sono i termini usati nelle offerte di lavoro, usali strategicamente e passerai il test dei software ATS.

Parole-chiave da usare

  • Lavorazione carni
  • Filetto
  • Bistecca
  • Insaccati
  • Ricetta
  • Mattatoio
  • Banco
  • Commercio al dettaglio
  • Tagli primari
  • Tagli secondari
  • Pulizia
  • Standard igienici
  • Controlli sanitari
  • Macinatura
  • Selvaggina
  • Conservazione

Verbi d'azione

  • Macellare
  • Disossare
  • Tagliare
  • Preparare
  • Presentare
  • Vendere
  • Comunicare
  • Collaborare
  • Pulire
  • Assicurare
  • Consigliare
  • Fornire
  • Gestire
  • Supervisionare
  • Porzionare
  • Esporre

Esempi di CV per Macellaio

1. Per candidarsi come macellaio banconiere

  • Uso esperto di coltelli, mannaie, affettatrici
  • Posso servire più di 80 clienti a turno
  • Pesatura e avvolgimento precisi e sicuri
  • Feedback positivo da clienti e superiori

Sono una persona solare e responsabile e mi piace il contatto con il pubblico. Prendo le norme sanitarie e di sicurezza molto seriamente per proteggere la salute dei miei clienti, e li consiglio sempre, quando richiesto, su conservazione e cottura ottimale delle carni.

Candidati come macellaio
  • Ottima
    forma fisica
  • Automunito
  • Disponibile
    al lavoro in turni
  • A conoscenza
    delle norme europee

2. Per candidarsi come macellaio

  • Collaborazione con i fornitori
  • Gestione magazzino
  • Organizzazione turni e ferie
  • Assunzione e formazione nuovo personale

Macellaio con 8 anni di esperienza sia in processi di lavorazione carni automatizzati su larga scala che come banconiere in negozio. Al momento sono alla guida di un team di 3 macellai e cerco un ulteriore passo in avanti come macellaio capo.

Scarica il curriculum da macellaio
  • Certificazione
    macellazione Halal (2017)
  • Certificazione
    macellazione Kosher (in corso)
  • Certificazione
    igiene e sicurezza sul lavoro (annuale)
  • Corso
    in leadership nel settore alimentare (2018)
A causa del COIVID hai meno lavoro? Lascia che OnlineCV ti faccia ottenere un nuovo lavoro al più presto possibile.