Resume Templates

Guida per scrivere un Curriculum Vitae Combinato

Dai forma al tuo curriculum vitae misto

Questa tipologia di curriculum è perfetta per chi ha un profilo con competenze molto settoriali o per chi sta cercando di compiere un cambio professionale o un salto di qualità.

Fare un curriculum vitae può sembrare difficile all’inizio, ma se seguite le indicazioni fornite nella nostra guida riuscirete sicuramente nel vostro intento. Come abbiamo visto in precedenza e come voi stessi sicuramente già saprete, non esiste il curriculum perfetto per tutti e non c’è un curriculum univoco: ogni singola situazione deve essere soppesata e per ogni momento delle propria vita professionale c’è un formato di curriculum che più le si addice.

Quando ci si trova dinnanzi ad una pagina vuota e non si ha la benché minima idea di cosa scrivere non è affatto una situazione piacevole, specialmente avendo l’ansia di non saper in che modo impostare il curriculum vitae. Non preoccupatevi però! Questa situazione non solo è comune, anzi, prima o poi ci passano letteralmente tutti. Per questo motivo abbiamo creato una guida su come scrivere il curriculum misto o combinato e, ne siamo sicuri, se seguirete i nostri consigli non avrete problemi nel creare il vostro curriculum vitae secondo questo formato.

 

Cos’è un curriculum combinato o misto?

Cominciamo dalle basi e cerchiamo di capire cos’è un curriculum formato misto. Ci riferiamo, utilizzando questa dicitura, ai curricula che mescolando le caratteristiche dei curricula funzionali a quelle dei curricula cronologico. Per chi va bene? Potrebbe andare bene sia per gli studenti con poca esperienza alle spalle che però hanno un trascorso molto vivace, ad esempio molti stage, progetti personali o universitari, lavori occasionali in linea con il lavoro cercato, sia per i professionisti scafati, che però cercano di ottenere un cambio di carriera.

Con un curriculum del genere si può rispondere ad annunci di lavoro di qualsiasi tipo, sia che si tratti di annunci di lavoro per figure junior sia che la figura ricercata sia senior.

Questa tipologia di curriculum è dunque pensata ad hoc per chi ha un profilo variegato e non incanalabile in una sola categoria: ad esempio studenti lavoratori, lavoratori autonomi, impiegati con un’altra passione dimostrabile che cercano di tramutare in lavoro.

Per non passare inosservati tra le centinaia di cv ricevuti, o per non essere scartati già durante i primi step della selezione, è molto importante scegliere un formato di curriculum che metta in risalto con chiarezza il nostro percorso e i nostri punti di forza.
Se tuttavia siete un po’ confusi e non vi è del tutto chiaro come scegliere il formato giusto per le vostre esigenze, facciamo una breve carrellata dei formati di curriculum principali:
Ecco quali sono le tre tipologie di formati più conosciute e che andranno bene per qualsiasi azienda.

Curriculum Vitae cronologico

Ideale per i candidati che possono vantare un percorso lineare e pochi buchi temporali tra un lavoro ed un altro, questo formato è molto amato dai selezionatori perché permette di capire velocemente e facilmente il percorso del candidato

Il più comune, tradizionale e diffuso tra i tipi di formati di curriculum è proprio quello di tipo cronologico. In questo formato, le esperienze vanno inserite semplicemente in ordine cronologico, iniziando con l’esperienza lavorativa oppure l’educazione scolastica più recente, e poi continuando con le esperienze più in là nella linea cronologica, per finire con l’esperienza più lontana nel tempo.

Curriculum Vitae funzionale

Questo formato di curriculum fa uso di un approccio diverso rispetto al cv cronologico, e pone l’attenzione principalmente sulle abilità e competenze che il candidato possiede e che lo rendono il candidato ideale per quella posizione. Si tratta di un formato molto utile per i candidati che non hanno una lunga storia lavorativa, ma anche per i liberi professionisti che vogliono far ricadere l’attenzione sulle loro capacità. Adatto anche agli studenti che hanno poca esperienza professionale o che hanno dei buchi temporali tra un’occupazione e l’altra che devono in qualche modo coprire.

Curriculum misto o combinato

Perfetto per chi è in cerca di un cambio di carriera, ma anche per chi possiede delle abilità e competenze professionali dimostrabili ma ha lavorato in diversi campi o diverse industrie.
Già il nome indica che questo formato è un mix dei due formati precedenti. Questo formato di curriculum vitae ibrido utilizza entrambi i metodi elencando le esperienze in ordine cronologico, ma evidenziando allo stesso tempo le competenze e le abilità dei candidati.

Detto ciò, come scegliere il miglior formato di curriculum?
Non esiste un formato migliore di un altro. Dipende tutto dal singolo candidato e dalle singole situazioni personali.
Che si scelga un formato o un altro, la cosa importante è redigere il cv in modo impeccabile: è più facile di quanto si creda perdere occasioni importanti di lavoro solo perché il nostro cv presenta piccoli errori e sviste nella forma e nel contenuto. Ma come fare ad evitarlo? Potete ad esempio utilizzare il nostro creatore di cv online per personalizzare il modello scelto a vostro piacimento.

Vantaggi e svantaggi del curriculum misto

Il vantaggio maggiore di un curriculum misto o combinato è il fatto che, fra tutti, sia il più completo. Partendo da un formato funzionale, questo curriculum è anch’esso strutturato ad aree tematiche, permettendo una buona leggibilità.

Se usato per candidarsi ai lavori giusti, ovvero posizioni che non richiedono esplicitamente l’invio di un curriculum tradizionale, ha grandi potenzialità.
Un altro grande vantaggio è la possibilità, grazie a questo formato, di sottolineare e far emergere le proprie abilità, e allo stesso tempo, di inserire in modo ordinato e cronologico, i propri successi in campo universitario e le proprie esperienze lavorative.

Gli svantaggi riguardano il fatto che il curriculum misto sia il più complesso da redigere e che richieda un grande sforzo di tempo impiegato. Di contro, ha anche il fatto che questo curriculum non è adatto agli ambienti più tradizionali che prediligono ad esempio il formato cronologico.

Come fare un curriculum vitae combinato

Il curriculum vitae misto segue, in linea di massima, le regole di redazione di tutti gli altri formati di cv. Vediamo dunque insieme quali sono!

Prima di tutto: attenzione ai dettagli. Forse non ne eravate al corrente, ma questo è il primo modo che viene messo in pratica per sfoltire l’enorme mole di curricula che intasano ogni giorno la casella e-mail dei responsabili delle risorse umane.

Dovete pensare al cv come al vostro biglietto da visita: lo scopo è fare bella impressione, lasciare il segno e non finire nel cestino.

Appurato che la forma deve essere impeccabile, vediamo ora come deve essere il contenuto per il curriculum vitae.

Cosa inserire in un cv misto o combinato? Oltre agli aspetti più rilevanti, ad esempio le esperienze pregresse in linea con il lavoro per il quale ci si candida, le competenze dimostrabili, i corsi di formazione svolti, l’educazione scolastica e universitaria, le lingue straniere e le competenze informatiche, in questo formato di curriculum bisogna inserire anche un’area tematica mettendo in luce capacità e competenze.

Sul sito di OnlineCV avete la possibilità di creare il vostro curriculum online, modificarlo quando e come volete, salvarlo e poi scaricarlo. Sfruttatelo per evitare di commettere errori di battitura e sviste e rendere più veloce la ricerca di lavoro!
Questo servizio non è solamente una semplice app per la creazione di curricula, fornisce anche la possibilità di scegliere tra diversi layout il modello di curriculum più adatto alle vostre esigenze.

Modelli di curriculum vitae misto o combinato

Usare un modello di curriculum online preimpostato vi permette di risparmiare tempo e fatica, ed è un modo efficace per evitare antipatiche sviste ed errori di battitura.

Il modo migliore per creare un curriculum senza errori è quello di utilizzare un modello per curriculum creato da professionisti del settore. Ma dove trovarli? I modelli disponibili su OnlineCV sono stati creati apposta da professionisti del settore che hanno usato le loro conoscenze e competenze per realizzare dei modelli chiari sintetici, ma allo stesso tempo capaci di contenere tutte le informazioni richieste. Non abbiate paura di essere poco originali: ovviamente questi modelli vanno modificati in toto e la vostra originalità non ne risentirà.

Come usare un modello di cv misto online? Grazie all’applicazione di OnlineCV potete creare il vostro curriculum online, modificarlo, salvarlo e scaricarlo in formato pdf.

Consigli sulla redazione di un curriculum misto o combinato

Uno degli aspetti più importanti per creare un ottimo cv, che sia base, professionale, cronologico o misto è la leggibilità. Un curriculum vitae deve essere infatti leggibile, cioè deve avere un formato chiaro e pulito. Le pagine devono presentare la giusta misura di informazioni, il carattere deve essere standard e della giusta misura e le spaziature devono essere sempre uguali.

Se un curriculum vitae si presenta male, il responsabile HR non lo leggerà nemmeno, lo farà finire direttamente nel cestino. Bastano 40 secondi, un’occhiata veloce, per stabilire se un cv è curato o no.

Mai come al giorno d’oggi la competizione nel mondo del lavoro è stata così spietata e se emergere dalla massa dei candidati, avrete bisogno di realizzare un curriculum con un formato impeccabile e privo di errori.

Parliamo ora di lunghezza. Per un curriculum di questo tipo, la lunghezza adatta è di una o due pagine. Non cercate di allungare, ma piuttosto di stringere, è meglio essere sintetici e precisi che allungare un brodo senza sostanza.

Non dovete preoccuparvi se il vostro curriculum vi sembra troppo corto, al contrario! Una o due pagine sono considerate una lunghezza adatta dalla maggioranza degli esperti del settore, alcuni affermano addirittura che due pagine siano troppo lunghe visto che durante il processo di selezione vengono dedicati mediamente solo trenta o quaranta secondi ad ogni curriculum vitae.
Seguendo con attenzione questi consigli, e inserendo una buona dose di originalità, siamo sicuri che riuscirete nell’intento di ottenere il lavoro tanto desiderato.