Errori da evitare nel curriculum vitae

Quali sono gli errori da evitare nel cv per superare la prima fase di selezione?

Dopo aver scelto il formato del cv migliore in base alle vostre esigenze arriva il momento di dedicarsi al contenuto del curriculum vitae.

Abbiamo già condiviso con voi in precedenza come creare un curriculum vitae perfetto, partendo proprio dalla scelta del modello e finendo col parlare del contenuto.

Riuscire a creare un curriculum ad hoc per ogni candidatura non è facile e richiede una grande dedizione e un investimento di tempo costante da parte del candidato, ma ripaga sicuramente sul lungo termine.

Il curriculum deve infatti essere costantemente aggiornato di pari passo con le esperienze e le varie fasi della vita del candidato.

Una volta terminata la redazione del curriculum è importante non dimenticare una fase di controllo e di correzione che deve essere molto attenta e volta correggere ed eliminare eventuali errori.

Vediamo insieme quali sono gli errori da evitare nel cv e come scrivere il curriculum vitae per avere più chances di trovare un buon lavoro. Continuate a leggere per non perdervi tutti i nostri consigli!

percorso sbagliato

Errori nel cv? Ecco quali sono i più comuni!

Secondo gli esperti del settore, commettere errori nel curriculum vitae non è affatto raro, anzi! Stimerebbero addirittura che la maggior parte dei candidati commetta qualche errore nella compilazione del curriculum vitae. Non sempre questi errori sono molto gravi e spesso anzi possono essere evitati con un’attenta rilettura o prendendo dei piccoli accorgimenti. Vediamo insieme quali sono gli errori più comuni e che possono essere facilmente evitati se vogliamo avere qualche possibilità. Se avete letto il nostro articolo riguardante gli errori più comuni nel CV avrete già un’infarinatura generale di quelle che sono le cose da evitare nella compilazione di questo importante documento.

Abbiamo compilato per voi un riassunto degli errori in assoluto più comuni commessi dai candidati quando cercano lavoro, eccolo qui di seguito:

  • Non inserire l’età: il primo errore commesso dai candidati italiani quando si tratta di realizzare il curriculum vitae è quello di non inserire l’età.
  • Non saper giudicare il contesto: ad esempio inserire tutte le esperienze lavorative meno importanti anche se siete candidati esperti
  • Scrivere un CV troppo lungo: esagerare e scrivere un cv lunghissimo.
  • Non controllare i propri profili social: farsi tradire dalle foto dei partys su Facebook.
  • Inserire una foto poco professionale: usare la stessa foto profilo su Instagram e sul cv? No grazie!

Gli errori da evitare assolutamente nel cv

Ogni cosa che si fa si sa, porta con sé inevitabili errori ed incidenti di percorso. Potrebbe forse il curriculum essere da meno? Certo che no! Commettere errori è normalissimo, anzi sarebbe strano il contrario, ma cercate di scoprire quali sono i vostri errori e di migliorarvi costantemente, perchè errare è umano ma perseverare è diabolico! Ecco quali sono gli errori che dovete evitare assolutamente, per cui se dovete ancora iniziare a creare il vostro curriculum, prendetene nota per evitarli e, se il cv è già stato realizzato, dateci un occhio per verificare di non averne commesso qualcuno e per modificarlo e migliorarlo. Se trovate molti errori che avete commesso, non mettetevi le mani nei capelli e pensate che circa l’80% dei curricula contiene al suo interno almeno qualche errore!

    1. Non controllare grammatica ed ortografia: non ci stancheremo davvero mai di ripeterlo! Leggete e rileggete e non fidatevi assolutamente nel controllo ortografico elettronico. Spesso non è corretto quindi occupatevene da soli.
    2. Esagerare con il linguaggio: anche se siete dei professionisti affermati nel vostro settore, esagerare con un linguaggio troppo settoriale non è affatto una buona idea. Un linguaggio standard è molto più appropriato.
    3. Inviare un CV standard: per quanto possa essere complicato modificarlo ogni volta, è un passaggio necessario per avere successo e ottenere risposte.
    4. Mentire o ingigantire: ovviamente è scontato che non bisogna mentire, ma nel contesto di ricerca lavoro sembra essere una pratica spesso utilizzata: non fatelo vi si ritorcerà contro!
    5. Non avere un indirizzo mail professionale: non inserite nickname strani e non utilizzate il vostro indirizzo mail delle medie. Per professionale non intendiamo una PEC ma basta un indirizzo con il vostro nome e cognome!
    6. Mentire/sbagliare le date: prestate molta attenzione anche alle date che inserite, devono essere corrette in caso di un eventuale controllo.
    7. Utilizzare caratteri diversi/maiuscole minuscole: cercate di avere un cv con lo stesso carattere e che segua una linea logica anche per quanto riguarda la formattazione.
    8. Sbagliare formato o modello: come sapete ci sono diversi formati di curriculum e scegliere il formato corretto è importantissimo.
    9. Dimenticare la lettera di presentazione: questo non è un vero e proprio errore dato che la lettera non è sempre richiesta in Italia, ma è apprezzato riceverla.
    10. Inserire una foto poco professionale: come già detto, la foto anche se non è obbligatoria è molto importante e deve essere professionale.

Come evitare di essere scartati

Evitate di commettere gli errori sopra citati e sarete già a buon punto! Solitamente i cv vengono letti in poco tempo e successivamente approfonditi solo se hanno suscitato l’interesse di chi li legge.Se avete dubbi sulla forma, utilizzate il nostro Online Cv Builder per creare un cv con un formato adatto alle vostre esigenze.

Non dimenticatevi anche di rileggere il cv e di farlo leggere ad amici o a qualcuno di fidato per essere sicuri di non aver avuto qualche svista. Le sviste e piccoli errori di battitura capitano sempre, anche ai migliori, quindi non c’è niente di male a chiedere un aiuto extra dall’esterno in grado di leggere con occhio critico quello che abbiamo scritto.

Leggete anche il nostro articolo sugli errori più comuni commessi nel cv e la nostra guida su come realizzare il curriculum vitae perfetto se avete ancora dubbi.