CREA IL TUO CV ONLINE

Lavorare in Svezia

Una guida per trasferirsi e cercare lavoro in Svezia
Template CV

I Paesi scandinavi sono indubbiamente una delle mete più ambite per chi cerca salari alti e un’ottima qualità della vita. Svezia, Norvegia, Islanda, sono esempi di servizi pubblici eccellenti, democrazia di successo, e parità tra i sessi.

La Svezia, in particolare, dà una grande attenzione alla famiglia con congedi parentali, lunghi periodi di maternità e paternità, e molte aziende che scelgono la giornata lavorativa di 6 ore. In Svezia, la possibilità di spendere tempo con i propri cari e interessi è, infatti, considerata come un incentivo alla produttività.

La Svezia è anche un Paese sicuro con bassi livelli di criminalità. È però più difficile trovare lavori temporanei qui, rispetto a posti come l’Italia e la Spagna che hanno una forte stagione turistica estiva.

Le offerte di lavoro ci sono, e in grande numero. Però la maggior parte delle imprese svedesi cerca professionisti specializzati e veri e propri talenti internazionali.

Continua a leggere per scoprire come trovare lavoro in Svezia, i documenti necessari per lavorare in Svezia, e i salari medi del Paese.

Che documenti servono per lavorare in Svezia?

La Svezia, come l’Italia, fa parte dell’Unione Europea. Questo significa che ha firmato un accordo di libera mobilità all’interno della UE.

I cittadini italiani, quindi, non hanno bisogno di un visto per recarsi in Svezia. Alla frontiera, possono semplicemente presentare la propria carta d’identità italiana o il passaporto.

Per lavorare in Svezia e trasferirsi definitivamente, però, la situazione è leggermente più complicata. Sarà infatti necessario ottenere certi documenti che permettono di accedere ai servizi come quello sanitario nazionale e pagare le tasse. Eccone un riassunto:

 

  • Il codice fiscale svedese si chiama Personnummer e va richiesto presso l’agenzia delle entrate (Skatteverket). È fondamentale per poter lavorare in Svezia
  • L’iscrizione al registro residenti ti darà accesso alla sanità pubblica, assegni per i figli, congedi parentali, ecc. Devi iscriverti durante i primi 3 mesi in Svezia
  • La carta d’identità svedese non serve per entrare nel Paese ma diventa necessaria quando si vuole, per esempio, aprire un conto in banca o ritirare un pacco alle poste

Ovviamente, dovrai aprire un conto in banca per lavorare in Svezia e ricevere il tuo salario. Dovrai presentare più o meno documenti a seconda della banca che sceglierai.

Come cercare lavoro in Svezia

Come menzionato, la Svezia non è il posto migliore per trasferirsi con pochi risparmi e cercare un lavoro qualsiasi per pagare l’affitto. I costi sono alti e i lavori senza specializzazione sono di solito riservati agli svedesi.

Il mercato, però, è florido. La Svezia è uno dei Paesi europei che meno ha risentito della crisi e per questo ha un debito pubblico e tasso di disoccupazione bassissimi.

Cercare online è sempre il primo passo. Chi sa lo svedese può cominciare dal sito dell’ufficio di collocamento svedese, gli altri possono usare siti in inglese come Monster e LinkedIn. È quindi fondamentale avere un CV ottimizzato per il web.

Se sai già in che settore vorresti lavorare, consulta direttamente i siti delle aziende leader nel mercato svedese. Probabilmente sono abituate a iniziare il processo di assunzione online e ad attrarre talento dall’estero.

Ricordati che quello svedese è un ambiente molto competitivo dove regna la meritocrazia. Devi presentarti al meglio, sia nel CV che nella lettera di presentazione.

Curriculum in inglese o svedese?

È ovvio che si apre un mondo di possibilità a chi già parla lo svedese. Purtroppo, questo non è il caso per tutti.

Chi ancora non mastica lo svedese dovrà avere sotto mano un curriculum vitae impeccabile in inglese. Ci sono moltissime aziende con team internazionali in Svezia la cui lingua di lavoro è l’inglese. Ancora di più in campi come quello ingegneristico e tecnologico.

Il curriculum in italiano non sarà molto utile per la Svezia a meno che non si cerchi un lavoro tipicamente riservato agli italiani come quello del pizzaiolo.

Qual è il salario medio svedese?

Gli stipendi medi in Svezia sono molto alti, ma altrettanto lo sono i costi. Il cibo, in particolare, sarà sorprendentemente caro per chi viene dall’Italia.

La Svezia non ha un salario minimo. Per darti un’idea, chi lavora nella ristorazione e negli hotel guadagna minimo 21 mila corone svedesi al mese (pari a 2100 euro.)

Lo stipendio medio di uno svedese è di 32800 corone al mese, cioè 3400 euro. È una cifra molto attraente ma come già detto, il costo della vita è elevato e gli stipendi cambiano molto da regione a regione.

I lavori più pagati in Svezia

Quanto verrai effettivamente pagato in Svezia dipende da diversi fattori. Tra questi, la città in cui deciderai di trasferirti e la tua esperienza.

Se sei ancora indeciso sul lavoro in Svezia, la tabella seguente ti aiuterà a chiarirti le idee. Contiene i salari medi a seconda della professione. I salari sono calcolati in corone svedesi:

  • Pilota: 78 mila al mese
  • Medici specialisti: 75 mila al mese
  • Professori: 60 mila al mese
  • Architetto: 57 mila al mese
  • Analista finanziario: 54 mila al mese
  • Medici di base: 45800 al mese
  • Fisici e astronomi: 42400 al mese
  • Sviluppatore software e web: 41900 al mese
  • Sviluppatore di videogiochi: 41100 al mese
  • Commercialisti: 40 mila al mese
  • Specialisti IT: 40 mila al mese
  • Addetti alle risorse umane: 38 mila al mese
  • Insegnante: 34 mila al mese
  • Assistente di volo: 33 mila al mese
  • Infermieri: 32400 al mese
  • Disegnatore grafico: 30500 al mese
  • Dottorandi: 28200 al mese
  • Chef: 27900 al mese
  • Receptionist: 17600 al mese
  • Cassiere: 17 mila al mese