La foto per il curriculum

Consigli per la foto da inserire nel Curriculum Vitae

Come deve essere una foto per il curriculum europeo? La risposta è molto semplice: deve essere una foto professionale! La foto avrà il compito di fare una buona prima impressione su chi si occupa di esaminare il vostro curriculum e, come si dice, non ci sono seconde opportunità se non si fa una buona prima impressione! Scegliere una foto che ci rappresenti e che ci faccia apparire professionali è dunque molto importante per non essere scartati al primo colpo d’occhio.

Sicuramente vi starete chiedendo: ma la foto è obbligatoria? Ovviamente no!

Tuttavia, è stato in più volte dimostrato, che i curricula dotati di foto hanno più successo di quelli che ne sono sprovvisti, dunque, non dubitate! Dopotutto è il vostro viso e non avete nulla da nascondere, no?

Se avete deciso di inserire la vostra foto nel curriculum, ci sono tutta una serie di regole da seguire per essere certi di evitare di sbagliare e di riuscire a fare una buona prima impressione.

Foto nel curriculum vitae

Curriculum Vitae con foto: do’s and don’ts

Quando arriva il momento di inserire una foto nel vostro curriculum vitae, è inutile andare in crisi e pensare che non avete alcuna foto adeguata!

Se cercate fra le vostro foto profilo di facebook allora avete tutte le ragioni per pensarlo: non troverete nulla di adeguato!

Vediamo una lista di tipologie di foto che dovete assolutamente evitare come la peste se volete essere presi sul serio!

Dont’s: i selfie

I selfie: evitateli! No, no e ancora no, anche se si tratta del lavoro più creativo e digitale del mondo. Perchè i selfie non vanno bene per il curriculum?

In primis, non sono per nulla professionali. Non siete più dei ragazzini di 13 anni e, se possedete un selfie stick, si spera che lo usiate solo durante le vostre vacanze.

Nella foto che userete per il vostro curriculum vitae non deve apparire alcun paletto di selfie stick, ma non è solo questo il punto! Se decidete di farvi la foto da soli (anche se vedremo in seguito che è sconsigliato) non dovreste optare per un selfie, poiché l’angolazione non è adeguata e, in ambito professionale, non volete assolutamente apparire ammiccanti/carini/coccolosi/ bellissimi, vero?

No, infatti, lo scopo è di mostrarsi persone serie, professionali, in grado anche di suscitare simpatia ovviamente e di bella presenza, dove con bella presenza non si intende essere belli, ma avere un aspetto curato.

Do’s: l’autoritratto

Un bell’autoritratto vecchio stile è sicuramente l’alternativa da preferire ai selfie. Se non volete farvi aiutare da un fotografo professionista e preferite fare da soli, potete scattarvi una foto che sappia valorizzarvi e senza angolazioni o distorsioni strane dovute all’angolatura utilizzando l’autoscatto e posando la macchina fotografica di fronte a voi.

Se non avete una macchina fotografica e possedete però un buon cellulare, potete scattare lo stesso una foto di buona qualità, soprattutto se siete in grado di utilizzare dei semplici programmi per editare le foto in post produzione, ma spesso basta anche semplicemente regolare l’esposizione ed il bilanciamento del bianco.

Don’ts: abbigliamento troppo casual

In molti utilizzano come foto per il curriculum una foto in abito da cerimonia scattata durante un matrimonio o un’altra festività. Anche se in alcuni casi la si passa liscia e si viene assunti lo stesso, non sarebbe da fare. Spesso, in aziende piccole o di medie dimensioni, non c’è un vero e proprio responsabile delle risorse umane a controllare i curricula, e in questo caso potrebbe andarvi bene.

Se però vi candidate per un’azienda più grande, dove c’è un dipartimento HR, allora la storia cambia, e il vostro cv con la foto in vestito da sera verde acqua e pettinatura da cerimonia potrebbe essere scartato senza ulteriori complimenti.

Ovviamente, anche un look troppo casual è da evitare assolutamente: no categorico a tute (fatta eccezione se vi state candidando per lavorare in una palestra) o ad abbigliamento troppo succinto.

Do’s: abbigliamento professionale

Per la vostra foto, vi consigliamo di vestirvi eleganti. Camicia e giacca per gli uomini, una camicia o blusa per le donne o in alternativa il classico tubino nero. Il vostro abbigliamento può spaziare dal classico look da ufficio ad uno stile un po’ più casual chic, ma in ogni caso, dovrete apparire professionali nella vostra foto.

Cercate tuttavia di non esagerare e di non apparire troppo seriosi o ingessati: dovete apparire professionali ma simpatici, insomma dei colleghi con i quali si possa aver piacere di lavorare.

Per il pubblico femminile: prestate anche attenzione a trucco e acconciatura. A meno che non vi candidiate per una posizione nel come estetista o make up artist, nella foto del vostro modelli di curriculum vitae non si dovrebbe vedere un trucco troppo marcato, come un rossetto troppo vivace, ma, al contrario, bisognerebbe prediligere un trucco molto soft.

Anche i capelli fanno la loro parte e dovrebbero essere ben pettinati e piuttosto naturali. No ad acconciature elaborate ma sì ad un raccolto che lasci spazio al viso.

Consigli per la foto nel curriculum vitae

Vi consigliamo di rivolgervi ad un fotografo professionista per realizzare la vostra foto, potete anche rivolgervi ad uno studio di fotografia e richiedere una foto per il vostro curriculum professionale, in un formato simile alle fototessere o alle foto che vengono utilizzate per i documenti importanti. Sia che decidiate di affidarvi allo scatto esperto di un fotografo, sia che abbiate optato per un autoritratto, vi diamo alcuni consigli generali per una buona riuscita del vostro scatto.

  • Sorridete! Un sorriso spontaneo e non artificioso è la migliore espressione da assumere per favorire una buona riuscita della vostra foto.
  • Postura: scegliete una postura da seduti o in piedi, l’importante è che siate bene eretti e non con le spalle ciondolanti. Non dovete dare l’idea di essere pigri o svogliati. Di solito la foto viene scattata in primo piano, la figura intera potrebbe essere richiesta solo per alcune posizioni, ad esempio quella di hostess/steward.
  • Lo sfondo: scegliete uno sfondo sobrio, anzi ancora meglio uno sfondo neutro oppure bianco.
  • Luce: attenzione alla luce, deve essere omogenea e non creare punti d’ombra direttamente sul nostro viso.