Curriculum online da compilare online

Capacità e competenze relazionali nel curriculum

Come impostare la sezione di capacità e competenze nel CV

Lo scopo dei candidati che preparano il loro curriculum è quello di emergere fra le altre persone che desiderano lo stesso lavoro e ottenere quindi la posizione per la quale ci si candida. Ma come fare per assicurarsi di creare un buon curriculum vitae?
Se siete alle prese con il curriculum e avete già compreso che modello e quale tipo di formato scegliere, è arrivato dunque il momento di preoccuparsi dei contenuti e delle sezioni che non possono mancare nel vostro cv.

La cosa più semplice e sensata da fare è quella di seguire alcune linee guida generali per non rischiare di commettere errori anche piccoli che potrebbero però rovinare le vostre chances di ottenere un colloquio di lavoro per il posto desiderato.

Se non volete perdervi i nostri consigli su come impostare le sezioni del curriculum vitae e soprattutto come creare la sezione di capacità e competenze, continuate a leggere!

Come realizzarla? Dove inserirla? Cosa scrivere, di che lunghezza deve essere? Chiariremo tutti i vostri dubbi per cui continuate a leggere!

Prima di venire al dunque e di parlare della sezione di capacità e competenze, diamo una bella rinfrescata a quelle che sono le regole generali e le sezioni da inserire per creare un buon curriculum vitae che sia capace di farvi ottenere la posizione per la quale vi candidate.

Uno degli errori più diffusi, è quello di tralasciare alcune sezioni del curriculum vitae, dando così l’impressione a chi ha il compito di valutare il vostro curriculum, che non abbiate speso abbastanza tempo a documentarvi e informarvi su come si prepara un cv, e di conseguenza che non dimostriate l’interesse necessario al lavoro per il quale vi siete candidati.
Prima di immergerci nel pieno delle competenze e delle abilità, è importante fermarsi a riflettere su quali siano le competenze che si vogliono inserire.

 

Hard Skills e Soft Skills: cosa sono

Prima di inoltrarsi nelle competenze e qualificazioni vere e proprie, è importante capire in che modo suddividere le proprie skills. Un ottimo modo è quello di suddividerle in hard skills e soft skills. Ma cosa sono? Quali sono le capacità migliori? Proviamo a capirlo insieme.

La concorrenza nel mondo del lavoro è altissima e i recruiter devono ogni singolo valutare i curricula di moltissimi candidati. Come avrete già capito, emergere fra gli altri non è per nulla facile, dal momento che la concorrenza è davvero altissima, per questo motivo è estremamente importante che il curriculum vitae sia scritto in modo efficace.

A tale scopo, è importante non tralasciare di inserire nel proprio curriculum vitae le skills che. attenzione, non devono essere assolutamente inserite a caso, ma devono poter essere dimostrabili dalle attività svolte o dalle qualifiche che si possiedono.
Vediamo prima di tutto la differenza tra hard skills e soft skills.

Quando parliamo di hard skills, stiamo facendo riferimento a quel tipo di competenze che sono acquisibili più o meno facilmente, a seconda delle attitudini di ognuno, durante il percorso scolastico, durante un corso professionale o di approfondimento, o sul posto di lavoro. Questa tipologia di competenze è in genere facilmente quantificabile e anche comprovabile. Qualche esempio di hard skills?

  • Conoscenza di una o più lingue straniere
  • Capacità di usare programmi e pacchetti informatici
  • Competenze dimostrabili da attestati e corsi di formazione frequentati
  • Capacità di utilizzo di macchinari specifici e strumenti

Dunque, definire le hard skills è relativamente semplice e piuttosto facile: basta estrapolarle dalla propria educazione scolastica o dalla propria carriera professionale.
Quando invece si parla di soft skills, le cose si complicano un po’ di più. Questa tipologia di competenze fa infatti riferimento alla sfera personale di ciascun individuo. Si tratta di abilità personali e trasversali che non si imparano seduti sui banchi di scuola o seguendo qualche studio universitario. Questa tipologia di abilità dipende dal proprio carattere, dalla propria cultura e personalità, e anche dal vissuto di ognuno.
Non avete idea di cosa stiamo parlando? Fanno parte delle cosiddette soft skills ad esempio queste attitudini:

  • Capacità di adattamento in nuovi contesti
  • Capacità di problem solving
  • Motivazione e tenacia a perseguire i propri obiettivi
  • Resistenza allo stress
  • Capacità a lavorare in team
  • Creatività e proattività
  • Attenzione ai dettagli
  • Flessibilità

Le soft skills sono al giorno d’oggi sempre più richieste nei curricula, poiché sono skills difficili da apprendere e da insegnare e dipendono moltissimo dalla personalità e dal vissuto personale.

Sono anche skills più facili da dimostrare in sede di colloquio, e molto più difficili da far trapelare in un curriculum vitae. Come farlo? Aiuta usare un italiano corretto e senza errori e un formato di curriculum appropriato.
Aiuta moltissimo anche nominare delle esperienze concrete accanto alle skills che vengono menzionate e personalizzare il più possibile il proprio curriculum.

Capacità e abilità personali e professionali

Nel modello di curriculum vitae europeo questa sezione è molto lunga, articolata e discorsiva. In generale però, consigliamo di inserirla in ogni modello di curriculum.

Capacità e competenze relazionali nel curriculum
Lo scopo di questa sezione del cv è di esporre le proprie capacità e competenze. Le più comuni sono:

  • Lingue straniere
  • Competenze sociali
  • Competenze organizzative
  • Conoscenze tecniche e informatiche

Il consiglio in più: tralasciate ogni voce per cui non avete competenze o non sono rilevanti per l’annuncio di lavoro.
Ecco alcuni esempi di capacità personali e professionali.

Lingue straniere

Questa capacità è considerata solitamente professionale. Nel cv in formato europeo è presente una tabella con la propria madrelingua e le lingue straniere parlate dove è possibile inserire il livello di cui si è in possesso grazie a certificazione linguistica, o tramite autovalutazione. In quest’ultimo caso, gli aspetti da valutare sono: comprensione della lingua parlata, comprensione della lingua scritta, secondo varie situazioni. I livello sono: C2 madrelingua, C1 avanzato, B2 intermedio, B1 intermedio, A2 principiante, A1 livello elementare

Capacità personali

Le altre capacità personali sono molte e diverse, noi consigliamo di inserirle solo se il vostro cv non è già troppo lungo. Ma di quali capacità stiamo parlando?

Capacità sociali: le attitudini e competenze sociali sono di solito definite come le capacità di andare d’accordo di e lavorare insieme ad altre persone. Alcune competenze sociali sono: capacità di lavorare in team, spirito di gruppo, spirito di adattamento, esperienza in ambienti multiculturali, buone capacità di comunicazione.
Non limitatevi a elencare le competenze, indicate anche in quale contesto sono state acquisite, ad esempio se professionale o privato, o grazie a seminari o ancora a esperienze all’estero.

Competenze organizzative: queste capacità sono importanti per amministrare progetti di lavoro o coordinare attività. Alcune competenze da indicare sono ad esempio essere un buon leader, avere senso dell’organizzazione e capacità a gestire efficacemente il tempo.

Suggerimenti per aggiungere abilità al tuo curriculum vitae

Le capacità e competenze nel cv sono dunque importanti e devono essere inserite. Nel caso del formato europeo, troverete già impostate le voci da inserire e il compito è più facile, anche se l’elenco è molto lungo.
Alcune regole generiche dalle quali è bene iniziare la stesura della sezione capacità e competenze sono:

  • Il primo passo è sempre e in ogni caso capire per quale tipologia di lavori si desidera candidarsi, e orientare il proprio curriculum di conseguenza.
  • Generalmente i curricula sono composti da 3 o 4 sezioni. Queste sezioni, esperienza lavorativa, educazione e formazione, lingue parlate, abilità e competenze, non possono assolutamente mancare in un curriculum. Anche le informazioni personali e di contatto sono imprescindibili e in alcuni casi è consigliabile l’aggiunta di un sommario.
  • Potete aggiungere delle informazioni che vi differenziano dagli altri candidati, ad esempio se avete preso parte a dei progetti di volontariato o a qualche associazione o se avete degli interessi personali particolari o parlate molte lingue straniere.

Esempi di competenze da aggiungere al tuo curriculum vitae

Qui di seguito troverete degli esempi di competenze da inserire in un curriculum vitae e come descriverle. Nota bene: se il modello non è europeo, cercate di descriverle in modo più sintetico.

Capacità e competenze sociali

Ecco come descrivere le competenze sociali.
Sono in grado di relazionarmi con persone di diversa nazionalità e cultura grazie all’esperienza maturata all’estero durante il tirocinio svolto in Germania. Sono in grado di comunicare in modo chiaro e preciso, rispondendo velocemente a specifiche richieste della committenza e/o dell’utenza di riferimento grazie anche alle attività di relazione con la clientela e la rete di vendita svolte nelle diverse esperienze professionali citate.

Capacità e competenze organizzative

Sono in grado di organizzare autonomamente il lavoro, definendo priorità e assumendo responsabilità acquisite tramite le diverse esperienze professionali in precedenza elencate durante le quali mi è sempre stato richiesto di gestire autonomamente le diverse attività rispettando scadenze e obiettivi prefissati.
Sono in grado di lavorare in situazioni di stress grazie a competenze acquisite grazie alla gestione di relazioni con il pubblico/clientela nelle diverse esperienze lavorative e in particolar modo attraverso l’esperienza di tirocinio in Germania durante la quale la puntualità nella gestione e nel rispetto delle diverse scadenze era un requisito minimo.

Capacità e competenze informatiche e tecniche

Sono in grado di utilizzare i diversi applicativi del pacchetto Office, in particolar modo Excel e Word che ho in maggior misura utilizzato per le diverse attività legate alla gestione della comunicazione. Il corso di informatica frequentato presso il Centro XX mi ha permesso di approfondire la mia conoscenza di Access, Power Point che utilizzo quotidianamente.

Altre capacità e competenze

Fin dall’infanzia pratico la disciplina del karate, che pratico tutt’ora e che mi ha permesso di acquisire tecniche per la gestione dello stress,e respirazione.
Sono in possesso di Patente Automobilistica (patente B).