CREA IL TUO CV ONLINE

Lavorare in Canada

Una guida per trasferirsi e cercare lavoro in Canada
Template CV

Il Canada è un Paese di grande immigrazione, da tempo tra le mete preferite dei lavoratori italiani che decidono di trasferirsi all’estero.

Nell’ultimo secolo, più di 700 mila italiani si sono spostati in Canada. La comunità italocanadese è il quarto gruppo etnico del Paese, dopo i cittadini di origine britannica, francese e tedesca.

Il Canada offre una qualità della vita ben sopra la media e stipendi alti, ed è considerato un luogo molto sicuro dove vivere e creare una famiglia. Tuttavia, il Canada è una regione remota, lontana dall’Italia e dalle leggi dell’Unione Europea. Perciò, può essere più complicato trasferirsi qui che in Paesi europei.

In questa pagina, troverai informazioni riguardo al lavoro in Canada. Tra queste:

  • Come trovare lavoro in Canada
  • I documenti necessari per trasferirsi e lavorare in Canada
  • Informazioni riguardo al CV per il Canada
  • Vivere in Canada

Come trovare lavoro in Canada

Il Canada è un Paese sviluppato con servizi di prim’ordine. Per questo, ci sono molti uffici per il lavoro e l’occupazione che potranno aiutarti a metterti in contatto con organizzazioni canadesi che stanno cercando personale. In Canada è possibile trovare annunci su quotidiani e riviste perciò non dimenticarti di sfogliare queste pagine.

D’altra parte, il mercato del lavoro, in Canada come altrove, si sta digitalizzando sempre di più. Se ancora non ce l’hai, è il momento di farti un profilo su piattaforme per professionisti come LinkedIn e di metterti a cercare sul web.

Come sempre quando ci si trasferisce, trovare lavoro in Canada dall’Italia può essere molto più complicato che cercare sul posto. Eppure, non è impossibile.

I più giovani e quelli che desiderano una nuova rotta professionale possono avvalersi delle molte borse di studio per stage e tirocini che si pubblicano regolarmente sul sito del governo canadese.

Quali sono le professioni più richieste in Canada?

Trasferirsi dall’Italia al Canada è più facile se si viene invitati o sponsorizzati da un’azienda locale o addirittura dal governo. Questo accade spesso se si è uno dei professionisti a grande richiesta in Canada. Ecco una lista:

  • Autisti
  • Infermieri
  • Operai specializzati
  • Gestori finanziari
  • Specialisti dell’alimentare e della gastronomia
  • Addetti alla ristorazione (cuochi, baristi, ecc.);
  • Igienisti dentali
  • Ingegneri
  • Sviluppatori web
  • Estetisti, parrucchieri, barbieri, ecc
  • Specialisti del marketing, venditori

Lavorare in Canada: documenti richiesti

Per poter lavorare in Canada è necessario avere un permesso di lavoro permanente o temporaneo. Normalmente, i permessi di lavoro vengono rilasciati dal consolato del Canada a italiani che hanno già un contratto di lavoro firmato con un’entità canadese.

Oltre al contratto, ecco gli altri documenti da presentare per fare domanda per il visto:

  • Passaporto italiano valido per almeno 6 mesi
  • 2 fototessere
  • Modulo di richiesta completato
  • Lettera di offerta di lavoro firmata da un’impresa canadese, contenente il titolo professionale assegnato e lo stipendio concordato
  • Curriculum vitae
  • Certificato penale di tutti i Paesi dove il candidato ha soggiornato dalla maggiore età in poi

È anche possibile ottenere un visto di lavoro senza avere un contratto con un’impresa del Canada. È il caso dei cosiddetti skilled workers, i lavoratori specializzati che hanno un profilo professionale richiesto in Canada.

Il governo canadese aggiorna regolarmente la lista dei mestieri idonei. Per poter essere considerato uno skilled worker, bisogna:

  • Aver lavorato nel settore in maniera retribuita per un certo periodo di tempo
  • Aver completato un’istruzione accademica di livello adatta alla professione per cui ci si candida
  • Conoscere le lingue locali (inglese e francese) a livello professionale
  • Dimostrare la propria adattabilità

Più si può dimostrare quanto riportato sopra, più alto sarà il punteggio che ci si vedrà assegnati. Per questo, è importante creare un CV preciso e dettagliato, che dimostri le proprie competenze.

Chi viene inserito nella lista e ottiene così un permesso di lavoro temporaneo (sempre rilasciato dal consolato a Roma) potrà recarsi a cercare lavoro in Canada direttamente.

Come scrivere il CV per il Canada

Prima di tutto, non sarà possibile inviare il proprio curriculum in italiano. In Canada, le lingue ufficiali sono il francese e l’inglese. Sarà quindi necessario creare un CV in inglese e, a seconda della zona in cui ci si vuole trasferire, un curriculum in francese.

Il CV canadese è un documento breve di al massimo 1 o due pagine. Ricordati di omettere la foto, a meno che tu lavori nel campo della moda o della televisione. Le leggi sulla discriminazione sul lavoro sono prese molto sul serio in Canada e la foto è considerata un possibile rischio.

Il mercato del lavoro in Canada si muove velocemente. Gli addetti alla ricerca personale non hanno molto tempo per leggere CV confusi o con errori grammaticali. Assicurati di favorire la leggibilità usando frasi e paragrafi brevi, grassetto e numeri. Concentra l’attenzione del lettore sui tuoi punti di forza. Se non sai come farlo, puoi sempre usare uno dei modelli di curriculum realizzati dagli esperti.

Trasferirsi in Canada: stipendi e costo della vita

Gli italiani che decidano di trasferirsi saranno subito sorpresi dal benessere e condizioni favorevoli del lavoro in Canada. Gli stipendi elevati permettono a chi risiede in Canada di non avere difficoltà economiche nonostante l’alto costo della vita.

Il Fondo Monetario Internazionale riporta che il salario medio in Canada è di oltre 61 mila dollari canadesi. Inoltre, il governo ha introdotto lo stipendio minimo, che si adatta ai costi delle diverse province. Ad Alberta, un lavoratore deve essere pagato minimo 15 dollari all’ora.

Le professioni meglio retribuite sono simili a quelle che si possono trovare in Italia e includono medici e dentisti, avvocati, piloti e ingegneri.