Curriculum vitae da Giornalista

Come scrivere un curriculum da giornalista d’impatto

Crea il tuo CV ora

Modello di curriculum vitae da Giornalista

Idee e consigli per il curriculum da Giornalista

Quella del giornalista è una professione essenziale e gratificante. I giornalisti ci aiutano a comprendere il mondo intorno a noi e si assicurano che siamo sempre al passo con le notizie più rilevanti. Grazie ai giornalisti sappiamo sempre ciò che succede, sia nel nostro comune che dall’altra parte dell’oceano.

Spesso, però, i giornalisti fanno fatica a ottenere ingaggi ed essere pagati adeguatamente. Dopo anni di formazione, tirocini, e i costi legati all’iscrizione all’albo, è frustrante non essere chiamati per un colloquio e non avere la possibilità di far vedere le proprie capacità di redazione e storytelling.

Al giorno d’oggi, è ormai raro per un giornalista che non sia di fama nazionale essere assunto a tempo pieno. Per molti, lo scenario più verosimile è quello di essere in costante ricerca di ingaggi e contatti per contratti come freelancer.

Chi cerca lavoro spesso lo sa: senza un CV di qualità, non si viene chiamati. Ecco allora che è fondamentale confezionare un CV da giornalista di grande impatto e che convinca diverse pubblicazioni e mezzi d’informazione a voler sapere di più sul tuo lavoro.

Saper scrivere un articolo di giornale non è la stessa cosa che saper scrivere un curriculum di successo. In questa pagina troverai consigli di redazione, una descrizione dettagliata delle migliori sezioni da includere in un CV per giornalisti, ed esempi per un curriculum che ti faccia mettere un piede nella porta.

Consigli essenziali per il tuo curriculum vitae

Formato

Cronologico inverso

Design

Professionale e facile da navigare

Foto

No, con alcune eccezioni

Come organizzare le sezioni

    Obbligatori:

  • Informazioni personali e di contatto
  • Sommario iniziale
  • Esperienza lavorativa
  • Formazione
  • Abilità tecniche

    Opzionali:

  • Premi
  • Conferenze e seminari
  • Lingue straniere
Lunghezza del CV

1 pagina in formato A4

Formato

Nel mondo dell’informazione, le cose si muovono in fretta. Per questo, un curriculum che si dilunghi troppo con dati non fondamentali verrà rapidamente cestinato.

Il formato a ordine cronologico inverso è quello più tradizionale. Mette al centro dell’attenzione le tue esperienza professionali, le testate per cui hai scritto e i temi in cui ti sei specializzato. Le informazioni irrilevanti non vengono incluse.

Se hai poca o nessuna esperienza, non ti preoccupare. Anche chi è appena uscito dall’università ha molto da includere in un formato a ordine cronologico inverso (troverai altri consigli al riguardo più avanti nell’articolo.)

Design

Il design di un CV deve essere pensato per risparmiare tempo e fatica al lettore. A meno che tu lavori in un ambito molto creativo e stia cercando lavoro in un’organizzazione particolarmente giovane e tecnologica, evita colori sgargianti e linee marcate.

Limitati al bianco e nero o al massimo blu e usa titoli e sottotitoli chiari che guidino la lettura. Usa un font semplice e ad alta leggibilità.

Se fai domanda per una testata particolare, puoi aggiungere un tocco personale scegliendo una formattazione simile a quella usata nelle loro pubblicazioni.

Foto

In generale, la foto non è richiesta per i giornalisti.

Un’eccezione è rappresentata dai giornalisti televisivi, visto che una parte importante del loro lavoro è l’immagine.

Come organizzare le sezioni

Alcune sezioni, come quella dei contatti, sono essenziali per tutti i curricula. Altre, come quella dei seminari, possono essere utili per alcuni giornalisti in particolare.

Ecco una panoramica delle sezioni di curriculum da giornalista:

  • Informazioni personali e di contatto: non dimenticare di aggiungere un link al tuo profilo LinkedIn o, ancora meglio, al tuo portfolio.
  • Sommario iniziale: una specie di introduzione per fare subito colpo.
  • Esperienza professionale: questa sezione dev’essere il più accurata possibile.
  • Formazione: questo è il momento di parlare della tua educazione come giornalista, la tua iscrizione all’albo, i tuoi tirocini più prestigiosi.
  • Abilità tecniche: sai editare immagini e video? Sai usare una videocamera e un microfono? Hai esperienza con software di design? Questo è il momento di dirlo.

A seconda del tuo percorso come giornalista, potresti anche trarre beneficio dalle sezioni seguenti:

  • Premi e riconoscimenti: se ne hai, non esitare a includerli.
  • Conferenze e seminari: da aggiungere se, per esempio, hai organizzato workshop per giovani pubblicisti o sei stato invitato a conferenze e tavole rotonde per parlare.
  • Lingue straniere: lingue ed esperienze all’estero sono molto apprezzate nel mondo dell’informazione.

Lunghezza del CV

La maggior parte delle professioni non necessita più di una pagina di curriculum. I giornalisti non sono un’eccezione.

Sezioni di un CV per Giornalista

Andiamo ora ad analizzare le sezioni più importanti, quelle che fanno la differenza tra un colloquio e un rifiuto.

Obiettivo

Questa è la tua occasione per fare colpo a prima vista. Non limitarti a fare un riassunto di tutto quello che poi viene spiegato nel tuo CV da giornalista. Approfittane per far risaltare le tue qualità veramente uniche.

Hai collaborato con testate di fama internazionale? Hai vinto premi? Hai contatti difficili da ottenere in Italia o all’estero? Sai usare diversi mezzi? È il momento di vantarti dei tuoi risultati più impressionanti.

Esperienze professionali

A seconda del tuo caso particolare, puoi intitolare questa sezione ‘Esperienza professionale’ o anche ‘Pubblicazioni.’ Qui includerai che cosa hai scritto, e per chi.

Ricordati di essere il più preciso possibile. Un esempio potrebbe essere:

  • Nome della testata
  • Titolo dell’articolo o posizione ricoperta nell’organizzazione. Si può anche riportare una collaborazione continua come freelancer
  • Date e città

Se ti sei appena laureato, probabilmente hai più esperienza di quello che pensi. Includi giornali universitari e scolastici, esperienze di volontariato, ecc.

Competenze professionali e informatiche

Come per ogni professione, bisogna adattare il CV al proprio profilo personale ma anche all’agenzia, testata, o organizzazione per cui si fa domanda.

Se, per esempio, vuoi collaborare con una testata online, è importante includere i software di redazione, revisione, e design che sai usare. Anche solo la possibilità di modificare immagini con Photoshop e creare pagine con Canva potrebbe essere molto apprezzata. La conoscenza approfondita dei social sarà particolarmente utile se scriverai per un pubblico giovane.

Se l’agenzia di stampa per cui vuoi lavorare è solita organizzare conferenze e collaborare con università e altre entità educative, dovrai sottolineare i tuoi workshop, seminari, e attività di mentore.

Vocabolario specifico e consigli di redazione

Il mondo dell’informazione è fatto di esperti. Che tu sia un economista di formazione o ti sia specializzato in cronaca parlamentare, dovrai dar prova delle tue competenze già dal curriculum.

Pensa alle parole-chiave del tuo mestiere e della tua area di specializzazione e usale nel CV da giornalista. In questo modo, il lettore si renderà immediatamente conto del fatto che non sei un dilettante.

Per facilitare la lettura, prova a usare i seguenti elementi:

  • Elenchi puntati e numerati
  • Grassetto e corsivo
  • Frasi brevi e d’impatto
  • Paragrafi, titoli e sottotitoli

Parole-chiave da usare

  • Reportage
  • Redazione
  • Editing
  • Articoli
  • Giornale
  • Rivista
  • Online
  • Scadenze
  • Staff
  • Cronaca
  • Interviste
  • Fotogiornalismo
  • Contatti
  • Fonti
  • Confidenzialità
  • Accuratezza

Verbi d'azione

  • Presentare
  • Intervistare
  • Preparare
  • Scrivere
  • Modificare
  • Comunicare
  • Collaborare
  • Esporre
  • Raccontare
  • Confermare
  • Documentarsi
  • Investigare
  • Creare
  • Osservare
  • Cercare
  • Informare

Esempi di CV per Giornalista

Per candidarsi come giornalista junior

Giovane giornalista diplomato a pieni voti all’accademia di giornalismo Hopper offre grande entusiasmo oltre a contatti nel mondo scientifico ed economico di Torino.

Crea il tuo CV da giornalista ora
  • 3 anni
    di esperienza come giornalista freelance
  • Direttore
    del giornale dell’accademia
  • Esperto
    in fact-checking e ricerca di fonti

Per candidarsi come giornalista digitale

Dopo aver collaborato con molte testate online di fama internazionale, cerco impiego full-time come giornalista digitale. Oltre alla conoscenza di software e programmi per la pubblicazione online, offro conoscenza approfondita delle piattaforme social più popolari.

Ottieni ora il tuo CV da giornalista digitale
  • Redazione
    fotografia, design basico
  • Photoshop
    Canva, Tapewrite, Wordpress, FinalCut Pro
  • Social media
    Twitter, Pinterest, LinkedIn, Instagram, Reddit
  • Lingue straniere
    inglese e francese