Curriculum vitae da Carpentiere

Consigli di scrittura per il CV da carpentiere

Crea ora il tuo curriculum da carpentiere

Modello di curriculum vitae da Carpentiere

Idee e consigli per il curriculum da Carpentiere

Nel mondo dell’edilizia le cose si muovono in fretta e ci sono sempre nuovi progetti che cercano carpentieri esperti e affidabili. Per questo, avere sempre sottomano un CV da carpentiere aggiornato è fondamentale per assicurarsi i migliori lavori.

Certo, non tutti hanno il tempo di scrivere un curriculum coi fiocchi. E se alcuni sono troppo impegnati, altri non si sentono a proprio agio dietro la tastiera o scrivendo di se stessi.

Non ti preoccupare, in questa pagina troverai consigli di redazione per un curriculum da carpentiere di successo. Inoltre, puoi usare i nostri modelli di CV da carpentiere preformati, che possono essere compilati in pochi minuti. Sono stati creati da designer e scrittori professionisti ed esperti delle risorse umane.

Consigli essenziali per il tuo curriculum vitae

Formato

Ordine cronologico inverso

Design

Tradizionale e lineare

Foto

Non necessaria ma spesso gradita

Come organizzare le sezioni

    Obbligatori:

  • Informazioni personali e di contatto
  • Introduzione
  • Esperienza professionale
  • Abilità
  • Formazione professionale e certificati

    Opzionali:

  • Formazione accademica
  • Referenze
  • Lingue straniere
  • Premi
  • Tempo libero
Lunghezza del CV

1, massimo 2 pagine in formato A4

Formato

Nel caso del CV da carpentiere, il formato deve essere classico e intuitivo. Per questo, la migliore opzione è rappresentata dal formato in ordine cronologico inverso, che pone l’accento sulle tue esperienze lavorative.

Per scrivere un CV in ordine cronologico inverso, semplicemente metti al centro del documento le posizioni che hai ricoperto. Parti dal tuo lavoro più recente e vai a ritroso nel tempo.

Design

Quando si tratta di design del curriculum, semplicità e leggibilità sono quasi sempre la scelta vincente. Al carpentiere non si richiede di fare sfoggio delle proprie abilità nel design grafico.

Scegliere quindi colori e linee semplici, preferibilmente in bianco e nero oppure blu.

Foto

La foto è sempre meno richiesta nel curriculum, soprattutto per quelle professioni che non hanno l’immagine come punto fondamentale (questo sarebbe il caso, per esempio, di modelli e attori.)

Questo non vuol dire però che non possa far piacere. Idealmente, ci si dovrebbe assicurare di quale sia la preferenza dell’impresa edilizia o ente per cui si sta facendo domanda.

Come organizzare le sezioni

L’ordine delle sezioni di un CV da carpentiere deve fare in modo che il lettore si focalizzi sulle tue capacità e qualità professionali più attraenti. Questo significa guidare lo sguardo di chi legge sulle tue esperienze di lavoro e abilità specifiche.

Ecco le sezioni che non possono mancare in un curriculum da carpentiere:

  • Informazioni personali e di contatto come nome e cognome, città, numero di telefono e email
  • Introduzione, un breve paragrafo per introdurre le tue caratteristiche più impressionanti e le tue aspirazioni
  • Esperienza professionale. Non dimenticarti di includere con precisione le date e i nomi delle imprese per cui hai lavorato
  • Abilità, attieniti solo a quelle utili per il lavoro di carpentiere
  • Formazione professionale e certificati. Si possono includere apprendistati e corsi professionali

Ci sono poi delle sezioni facoltative che possono aiutare alcuni candidati:

  • Formazione accademica e scolastica (senza andare troppo indietro nel tempo)
  • Referenze. Assicurati di contattare chi ti darà le referenze in anticipo
  • Lingue straniere, possono sempre essere utili, soprattutto nelle grandi imprese internazionali
  • Premi. Limitati a includere quelli che hanno a che fare con la tua professione
  • Tempo libero. Questo è lo spazio dove includere i tuoi hobbies e il volontariato, meglio ancora se in un campo vicino a quello dell’edilizia

Lunghezza del CV

Non c’è bisogno di dilungarsi nel curriculum da carpentiere. Al contrario, un CV eccessivamente lungo potrebbe minare la tua candidatura.

Attieniti a una, massimo 2 pagine in formato A4. Un modello preformato può aiutarti con la sintesi.

Sezioni di un CV per Carpentiere

Anche se tutto il curriculum da carpentiere merita grande cura e scrittura efficace, ci sono alcune sezioni che necessitano di ulteriori attenzioni perchè saranno le prime a essere lette dagli addetti alla ricerca di personale. Vediamole più nel dettaglio.

Obiettivo

Come suggerisce il nome, l’introduzione va aggiunta all’inizio del CV. Si tratta di un testo breve, di massimo 3-4 righe che riassume le ragioni per cui sei il professionista ideale per questo ruolo e le tue ambizioni in ambito lavorativo.

Non pensare questo spazio come un riassunto di quello che si troverà più avanti nel curriculum. Aggiungi le tue caratteristiche uniche, magari usando dati e percentuali d’effetto. Pensa poi a cosa stai cercando nell’organizzazione per cui lavorerai.

Esperienze professionali

Com’è facile da immaginare, molti lettori scorrono subito a questo punto per vedere quanta esperienza hai nel settore.

Ricordati di essere preciso e aggiungere le date e i nomi specifici delle imprese con cui hai lavorato. Non limitarti a recitare le tue responsabilità ma focalizzati sui risultati che hai raggiunto e l’impatto che hai avuto sul progetto.

Competenze professionali e informatiche

Ci sono molti profili diversi nel mondo della carpenteria. Metti subito in chiaro quali sono le tue abilità tecniche specifiche come per esempio la capacità di usare certi macchinari, lavorare con materiali particolari, o magari di usare tecniche eco-compatibili.

Vocabolario specifico e consigli di redazione

Qualsiasi CV deve essere privo di errori per essere considerato. Sia a livello grammaticale che di contenuti, accertati di non aver lasciato inaccuratezze sulla pagina.

Detto questo, è importante massimizzare la leggibilità per gli addetti alle risorse umane che ricevono il tuo curriculum. Ecco alcuni consigli per farlo:

  • Usa elenchi puntati e numerati
  • Quando puoi, inserisci cifre e percentuali per spiegare il tuo successo o l’impatto di un progetto
  • Non aver paura di sottolineare concetti con il neretto o il corsivo
  • Assicurati di introdurre ogni sezione con il titolo appropriato

Un altro trucco per scrivere un curriculum da carpentiere di successo è quello di usare parole-chiave che gli esperti del settore conoscono bene. In questo modo, ti presenterai subito come un professionale che sa il fatto suo e richiamerai subito l’attenzione del lettore.

Inoltre, le parole-chiave possono anche aiutarti a passare la selezione dei software ATS, programmi per la scannerizzazione di curricula che spesso rappresentano la prima scrematura delle candidature.

Parole-chiave da usare

  • Falegnameria
  • Materiali
  • Casseforme
  • Travi
  • Architettura
  • Costruzione
  • Cantiere
  • Mobili
  • Calcestruzzo
  • Giunzioni
  • Piani
  • Attenzione al dettaglio
  • Sicurezza
  • Progetto
  • Sega
  • Impianti

Verbi d'azione

  • Tagliare
  • Installare
  • Erigere
  • Costruire
  • Terminare
  • Pianificare
  • Supervisionare
  • Riparare
  • Riciclare
  • Migliorare
  • Fissare
  • Mettere in sicurezza
  • Restaurare
  • Forare
  • Disegnare
  • Misurare

Esempi di CV per Carpentiere

1. Per candidarsi come carpentiere capo

  • Uffici, negozi, edifici pubblici
  • Ideazione e realizzazione di progetti in accordo con la visione del cliente
  • Lavoro in squadra e gestione di personale
  • Creazione di preventivi e gestione fatture

Professionista con più di 7 anni di esperienza nel guidare squadre di carpentieri e realizzare progetti su granda scala. Costruzione di edifici commerciali e pianificazione di interni ed esterni.

Proponiti oggi come carpentiere
  • Abituato a
    comunicare con lavoratori, clienti, fornitori
  • Certificato
    di eccellenza in leadership
  • Diploma
    di carpentiere
  • Conoscenza avanzata
    dell’inglese

2. Per candidarsi come apprendista carpentiere

  • Collaborazione volontaria con il comune per la creazione del nuovo parco cittadino
  • Collaborazione volontaria con l’associazione AIPD per la costruzione di rifugi per animali
  • Lavoro retribuito per piccoli progetti presso privati

Dopo aver completato con ottimi voti la scuola tecnica mi propongo come apprendista carpentiere con molta passione e voglia di imparare. Ho esperienza acquisita in diversi progetti di volontariato e sono pronto a iniziare la mia carriera a tempo pieno.

Scarica il tuo CV da carpentiere
  • Ottime
    referenze
  • Tra i migliori
    4 diplomati della scuola
  • Inglese e tedesco
    intermedi
  • Automunito