Curriculum vitae da Impiegato

Come creare un curriculum vitae da impiegato

Crea il tuo curriculum ora

Modello di curriculum vitae da Impiegato

Idee e consigli per il curriculum da Impiegato

Se hai deciso di lavorare come impiegato, hai diverse specializzazioni disponibili e molti settori dove…impiegarti. Per esempio, puoi essere assunto da un’azienda statale o pubblica, prestare i tuoi servizi come impiegato di concetto, e svolgere mansioni anche direttive; oppure lavorare come impiegato d’ordine, e attuare le direttive dei superiori.

In generale, lavorare come impiegato comporta lavori di tipo intellettuale, ed esclude la prestazione di manodopera.

Qualunque sia il settore al quale ti vorrai rivolgere, e per qualsiasi tipo di ruolo, scrivere in modo corretto il tuo curriculum da impiegato aumenterà la probabilità di essere convocato dall’azienda per il colloquio conoscitivo.

Consigli essenziali per il tuo curriculum vitae

Formato
  • Formato di curriculum cronologico inverso
Design
  • Professionale
Foto

Si

Come organizzare le sezioni

    Obbligatori:

  • Dati personali e info di contatto
  • Obiettivo
  • Esperienze professionali
  • Istruzione
  • Competenze e abilità

    Opzionali:

  • Qualifiche
  • Hobby e interessi
  • Certificati
  • Referenze
  • Lingue straniere
Lunghezza del CV

Max 2 pagine A4

Formato

Se il tuo CV supera il vaglio dei software ATS – programmi utilizzati dal 95% delle aziende per operare una prima selezione anche basandosi sulle parole-chiave – arriverà all’attenzione di un selezionatore, che lo valuterà in base diversi criteri, come per esempio prestare attenzione al formato.

Questo elemento non è importante solo per il fattore estetico, ma perché consente a chi legge di cercare velocemente le informazioni di cui ha bisogno. Occorre perciò scegliere, fra i 3 formati più comunemente usati, quello che meglio si adatta alle tue esigenze.

Per esempio, se vuoi focalizzare l’interesse del recruiter sulla tua carriera, perché hai avuto diverse esperienze professionali, un curriculum vitae in ordine cronologico inverso è ciò che fa per te.

Design

Vuoi presentarti al tuo datore di lavoro in modo serio e coerente? Riserva speciale attenzione al design: ti permetterà di aggiungere frecce al tuo arco, per cercare di centrare il bersaglio dell’assunzione.

Se scorri la lista dei tanti modelli che trovi in OnlineCV, potrai scegliere ciò che ti serve per mettere in risalto le tue esperienze e competenze da impiegato, e fare un’ottima impressione a chi è incaricato di selezionare i CV.

Foto

Quando siamo in relazione con una persona, ci piace sapere che volto ha: se non abbiamo altro modo per conoscerlo, una foto può aiutare molto.

Aggiungere la tua immagine al CV raggiunge questo scopo, ma non è indispensabile; se la metti, ricordati di accompagnare al tuo CV da impiegato una foto che ti ritrae con un’espressione quanto più naturale possibile, e con un abbigliamento sobrio e adatto al ruolo per il quale ti candidi.

Utilizza uno sfondo omogeneo, senza altre persone o oggetti, e ricorda che l’inquadratura dovrà ritrarre solo il viso.

Come organizzare le sezioni

Le sezioni del CV devono essere organizzate in modo da presentarti al meglio e con coerenza al tuo possibile datore di lavoro. Alcune sezioni sono obbligatorie, altre opzionali.

Quando scrivi, ricordati di utilizzare un carattere che può essere scansionato senza difficoltà dal mezzo elettronico, e facile da leggere, come per esempio Arial, Calibri, Courier, Helvetica. Garamond, Times New Roman, o Verdana.

Fra le sezioni obbligatorie ci sono:

    • Dati personali e info di contatto. Oltre ai tuoi dati personali in questa sezione puoi aggiungere il link a social come LinkedIn, per esempio, e anche il sito web qualora l’avessi
    • Obiettivo. Spiega perché ti stai candidando per la posizione richiesta
    • Esperienze. Aggiungi i tuoi lavori, citando le date, l’azienda, il ruolo ricoperto e descrivi brevemente la mansione
    • Istruzione. Elenca in ordine inverso le scuole che hai frequentato e le date, aggiungendo anche le votazioni finali
  • Competenze e abilità. In questa sezione dettaglia con precisione quali sono le tue competenze professionali, anche in ambito informatico
  • Le sezioni opzionali riguardano:

    • Qualifiche. Qui puoi elencare i tuoi titoli scolastici e professionali
      • Hobby e interessi. Aggiungi quello che ti piace fare extra lavoro, senza dilungarti troppo
    • Certificati. Elenca i corsi che hai frequentato con gli attestati ricevuti. Limitati ai certificati che attestino capacità utili sul lavoro
      • Referenze. Se inserisci le referenze nel CV, devi specificare nome della persona, i suoi dati di contatto e la posizione che ricopre
    • Lingue straniere. Descrivi la tua conoscenza delle lingue straniere, con una valutazione qualitativa (per esempio, livello base/intermedio/avanzato)

Lunghezza del CV

Se il CV è troppo lungo, corri il rischio che non sia letto fino in fondo, perché il tempo che i selezionatori, in genere, dedicano ai candidati nelle fasi iniziali della selezione, non è mai molto, poiché spesso ricevono molti curricula da vagliare.

Un CV eccessivamente lungo non è mai visto di buon occhio, soprattutto se il candidato è junior. Mantieniti quindi sotto le 2 pagine in formato A4.

Sezioni di un CV per Impiegato

Come creare un curriculum vitae da impiegato? Continua a leggere e troverai molti consigli per realizzarlo al meglio.

Prima di tutto, è estremamente importante selezionare le esperienze che potrebbero non essere interessanti in riferimento alla posizione offerta.

Se decidi di creare il tuo CV da impiegato con il modello europeo, segui le sezioni del CV europass e procedi ad eliminare i blocchi e le sezioni che non sono interessanti o adeguate per il tipo di curriculum che vuoi creare.

Esperienze professionali

Indubbiamente questa sezione è una delle più importanti, soprattutto per quelle offerte che richiedono di dimostrare di aver al proprio attivo un certo numero di anni di attività. Elenca in dettaglio il tuo background professionale, specificando l’azienda e l’intervallo di tempo durante il quale hai lavorato, il ruolo ricoperto, la mansione e anche gli obiettivi raggiunti.

Se hai avuto molte esperienze professionali, ricorda di elencare solo quelle che sono attinenti alla posizione richiesta: è inutile scrivere dei tuoi precedenti impieghi se non sono rilevanti per il ruolo al quale ti stai candidando.

Una raccomandazione: non mentire mai nel CV, perché prima o poi verrai scoperto. Le aziende possono contattare, per conferma, i datori di lavoro che hai citato nel curriculum, e verificare facilmente le tue competenze, per esempio con un test.

Proprio a causa del fatto che le bugie nel CV sono molto frequenti, i selezionatori controllano spesso i dati che i candidati riportano nel curriculum. Le conseguenze dell’essere scoperti possono essere molto gravi; oltre al rischio di essere scartati, mentire può anche avere risvolti legali.

Istruzione

La qualifica d’impiegato offre un ampio spettro di possibilità lavorative, e non c’è un percorso di studi obbligatorio per svolgere questa professione. Le aziende normalmente richiedono un diploma di scuola superiore, ma a volte può anche essere necessaria la laurea. Occorre perciò elencare, nel tuo curriculum da impiegato, ogni titolo di studio ottenuto, specificando l’istituto che hai frequentato e con la votazione, listando i dati dal più recente al più lontano nel tempo.

Vocabolario specifico e consigli di redazione

Il tuo CV da impiegato non verrà giudicato solo in base alla tua formazione ed esperienze professionali; deve anche dimostrare che scrivi bene, e che presti attenzione non solo alla sostanza, ma anche alla forma.

Ricordati che ti stai candidando per un ruolo al quale molto spesso è richiesto di elaborare lettere e altro tipo di documentazione, che rappresentano la voce dell’azienda: la capacità di scrittura è perciò molto importante. Non utilizzare però periodo lunghi e complessi, e nell’usare le parole, privilegia la qualità alla quantità è utilizza le parole chiave.

Quali sono queste misteriose parole? Sono quelle che comparivano nell’annuncio al quale hai risposto e servono per superare il vaglio dei software ATS, che utilizzano anche le parole-chiave per effettuare una prima selezione dei CV inoltrati

Parole-chiave da usare

  • Computer
  • email
  • Rapporto
  • Contatto
  • Back office
  • Marketing
  • Pricing
  • Posizionamento
  • Appuntamento
  • Agenda
  • Comunicazione
  • Negoziazione
  • Redazione
  • Controllo
  • Ricerca
  • Assistenza

Verbi d'azione

  • Registrare
  • Catalogare
  • Gestire
  • Controllare
  • Contattare
  • Redigere
  • Inviare
  • Correggere
  • Scrivere
  • Consigliare
  • Aggiornare
  • Rappresentare
  • Dirimere
  • Concordare
  • Assistere
  • Comunicare

Esempi di CV per Impiegato

1. Per candidarsi come impiegato amministrativo senior

  • Esperienza maggiore di 5 anni nel settore amministrativo
  • Conoscenza programmi di contabilità più in uso (LYNFA Azienda, AS 400, Spiga, Genya)
  • Esperienza nella gestione di collaboratori

Obiettivo:

Impiegato con 3 anni di lavoro come assistente amministrativo presso un laboratorio di analisi privato e 5 anni di esperienza presso studio legale, offre la sua serietà e precisione professionale per il lavoro offerto, con la certezza di apportare un grande contributo all’organizzazione.

SCRIVI ORA IL TUO CURRICULUM DA IMPIEGATO AMMINISTRATIVO SENIOR
  • Diploma
    in amministrazione e finanza
  • Corso
    di formazione professionale per coordinatore amministrativo
  • Ottima conoscenza
    pacchetto Office e client di posta elettronica
  • Conoscenza
    Inglese e Tedesco

2. Per candidarsi come impiegato commerciale estero

  • Esperienza nella gestione di clienti stranieri
  • Conoscenza di due lingue straniere europee
  • Esperto nell’uso di software CRM e di fatturazione

Obiettivo:

Impiegato commerciale con 7 anni di esperienza presso aziende multinazionali del settore dell’Information Technology nella redazione di offerte e preventivi, gestione di ordini dei clienti stranieri e del supporto tecnico ai venditori nelle diverse aree europee ed extraeuropee offre esperienza, professionalità e serietà e forte volontà di far parte di un’organizzazione strutturata e in crescita.

SCRIVI ORA IL TUO CURRICULUM DA IMPIEGATO COMMERCIALE ESTERO
  • Diploma
    di Maturità
  • Corso IFTS
    in cultura, informazione e tecnologie informatiche
  • Corso inglese
    commerciale base e avanzato
  • Conoscenza professionale
    di Inglese, Francese e Tedesco
A causa del COIVID hai meno lavoro? Lascia che OnlineCV ti faccia ottenere un nuovo lavoro al più presto possibile.