Curriculum vitae da Animatore

Come creare un curriculum vitae per animatori

Crea il tuo curriculum ora

Modello di curriculum vitae da Animatore

Idee e consigli per il curriculum da Animatore

Scrivere il proprio curriculum vitae da animatore su misura aiuta a farsi strada nel mondo del lavoro in maniera professionale, con maggiori possibilità di assunzione da parte delle aziende.

Considera che ogni giorno tante persone inviano il proprio CV con la speranza di essere assunte, pertanto per chi si trova a valutare curricula la scelta non è semplice. Un curriculum vitae accurato, completo e ordinato aiuta meglio a distinguersi e ad essere di conseguenza selezionati per un colloquio.

Su OnlineCV puoi creare il tuo CV da animatore partendo da modelli preimpostati, oppure puoi scegliere di scrivere un curriculum del tutto personale lasciandoti ispirare da consigli e linee guida.

Una volta che hai completato il tuo curriculum puoi salvarlo e inviarlo via e-mail alle aziende, diversamente è possibile stamparlo per consegnarlo a mano.

Non dimenticare di aggiungere il consenso ai dati personali, il quale risulta fondamentale per la validità del CV.

Vediamo nello specifico cosa non dovrebbe mancare nel tuo curriculum vitae da animatore.

Consigli essenziali per il tuo curriculum vitae

Formato

Il formato di curriculum cronologico inverso è quello consigliato.

Scegli il modello più adatto a te.

Design
  • CV tradizionale
Foto

Come organizzare le sezioni

    Obbligatori:

  • Dati personali e informazioni di contatto
  • Esperienza lavorativa
  • Introduzione
  • Competenze e abilità
  • Lingue straniere

    Opzionali:

  • Referenze
  • Hobby e interessi
  • Certificati e riconoscimenti
  • Volontariato
  • Esperienze all’estero
Lunghezza del CV

1-2 pagine A4

Formato

Un formato ideale per chi si propone come animatore è quello di curriculum cronologico inverso: questo perché consente di visualizzare le esperienze lavorative in modo ordinato, seguendo una linea temporale e comprendendo luogo e caratteristiche principali del lavoro svolto. Darai fin da subito l’idea di essere una persona organizzata e precisa, cosa utile quando presenti un CV da animatore.

Se negli anni hai accumulato anche esperienze lavorative differenti da quella per cui ti proponi, evita di inserirle nel CV a meno che non possano risultare davvero utili. Una buona predisposizione al lavoro che vorrai svolgere è maggiormente apprezzabile di un background misto e poco lineare.

Design

Per un CV da animatore sarà perfetto un design tradizionale, a meno che tu non abbia particolari doti grafiche che desideri mettere in evidenza. In questo caso potresti anche inserire tale passione alla lista dei tuoi hobby. Diversamente, non impazzire nella creazione di un curriculum dal design appetibile, ma concentrati piuttosto sul contenuto.

Foto

Per un curriculum vitae da animatore la foto è decisamente consigliata. Parliamo infatti di un lavoro a stretto contatto col pubblico, che spesso comprende performance sportive o di intrattenimento. Sapere che aspetto ha la persona in questione aiuta chi valuta il CV a scegliere con più sicurezza. Potrai aggiungere una foto in formato fototessera in pressoché ogni modello di curriculum, solitamente in alto a destra.

Come organizzare le sezioni

Un curriculum vitae professionale presenta differenti sezioni che aiutano a renderlo chiaro e strutturato per il lettore. Vi sono due macro categorie, obbligatorie e opzionali, che a loro volta contengono sottosezioni di diverso tipo in base all’impiego per il quale ci si propone.

Nel caso di un curriculum vitae da animatore, tra le sezioni obbligatorie non dovrebbero mancare:

  • Dati personali e informazioni di contatto
  • Esperienza lavorativa
  • Introduzione
  • Competenze e abilità
  • Formazione
  • Lingue straniere

Per quanto riguarda, invece, le sezioni opzionali, potresti parlare per esempio di:

  • Referenze
  • Hobby e interessi
  • Certificati e riconoscimenti
  • Volontariato
  • Esperienze all’estero

Lunghezza del CV

Quando si parla di CV, un fattore preso in particolare considerazione dai candidati risulta la lunghezza. In verità la lunghezza del curriculum non è di certo fondamentale quanto il contenuto. Per questo è meglio inserire poche esperienze ma valide piuttosto che molte esperienze scarsamente inerenti al contesto.

In linea di massima è sconsigliabile superare le 2 pagine in formato A4.

Sezioni di un CV per Animatore

Cerchiamo ora di darti qualche spunto più chiaro nello sviluppo delle sezioni del tuo curriculum vitae da animatore, analizzando cosa potresti inserire in alcune di quelle di maggiore rilievo.

Obiettivo

Capita di non dare all’obiettivo lo spessore che merita all’interno del CV. Forse a causa del fatto che deve essere un paragrafo molto corto, questa sezione può essere trascurata, mentre risulta particolarmente importante. Nell’obiettivo devi infatti parlare di ciò che rende unico il tuo percorso come animatore, ciò a cui aspiri e che ti caratterizza.

Essendo una sezione breve e da porre a inizio curriculum, il consiglio è quello di inserire poche frasi ma dal contenuto rilevante.

Esperienze professionali

Le esperienze professionali accumulate saranno l’aspetto principale nel tuo curriculum vitae da educatore, ovvero ciò che più di tutto catturerà l’attenzione di chi dovrà leggerlo e valutarlo. Nelle esperienze è bene mettere in evidenza la posizione ricoperta, il periodo di tempo, e il nome dell’azienda.

Considera sempre il ruolo per il quale ti candidi, poiché in base a ciò dovrai decidere quali esperienze lavorative inserire e quali, invece, escludere perché poco o per nulla inerenti.

Come accennato in precedenza, il formato ideale per presentare le proprie esperienze è quello di curriculum cronologico inverso, che pone pertanto in primo piano il ruolo ricoperto più di recente, procedendo gradualmente fino al meno recente.

Competenze professionali e informatiche

Un animatore deve saper intrattenere gruppi di persone, e di conseguenza competenze e abilità saranno un aspetto significativo del tuo curriculum. Puoi elencare in maniera sintetica ma precisa le abilità che hai sviluppato nel corso dei tuoi anni di studio e lavorativi, aggiornando tali competenze ogni volta che lo ritieni opportuno.

Lingue

Spesso un animatore si trova a lavorare a stretto contatto con turisti stranieri, per questo di frequente viene richiesta la buona conoscenza scritta e parlata di una lingua straniera come l’inglese. Altre volte i villaggi turistici assumono personale in mete fuori dall’Italia, chiedendo espressamente la conoscenza di lingue straniere specifiche per essere accettati come candidati.

Vocabolario specifico e consigli di redazione

Così come presti particolare attenzione ai contenuti da inserire nel tuo CV da animatore, presta altrettanta attenzione alla forma. Parliamo soprattutto di quegli errori di distrazione che possono sfuggire a tutti, ma che sarebbe meglio evitare in un tipo di documento come il curriculum.

A volte si tratta di errori di grammatica, altre volte di vere e proprie dimenticanze che un attento valutatore di CV è solito notare a una prima occhiata.

Dal momento che il curriculum è un documento relativamente breve e prezioso, vale la pena dedicare alla sua stesura e revisione qualche minuto in più.

Un altro aspetto importante riguarda l’aggiornamento del CV, che è bene effettuare ogni qualvolta si ha un’esperienza nuova e valida da inserire.

Per aiutarti a scrivere un ottimo CV da animatore abbiamo raccolto una serie di parole-chiave inerenti al tuo settore.

Parole-chiave da usare

  • Attività ricreative
  • Villaggio turistico
  • Divertimento
  • Spettacolo
  • Struttura turistica
  • Equipe di animazione
  • Scenografia
  • Sportivo
  • Musica
  • Giochi per bambini
  • Pazienza
  • Attenzione
  • Sicurezza
  • Gestione
  • Percorso formativo
  • Tornei

Verbi d'azione

  • Intrattenere
  • Organizzare
  • Recitare
  • Ballare
  • Giocare
  • Impartire
  • Insegnare
  • Conoscere
  • Applicare
  • Inventare
  • Suonare
  • Comunicare
  • Controllare
  • Gestire
  • Risolvere
  • Coinvolgere

Esempi di CV per Animatore

1. Per candidarsi come animatore

Obiettivo: Ho sempre amato la condivisione in gruppo, così come il teatro e la musica. Ho cercato un lavoro che potesse unire queste mie passioni in maniera utile e divertente, ed è così che ho iniziato il mio percorso come animatore. Spero di poter intrattenere sempre più persone durante i loro soggiorni all’interno di strutture turistiche, creando un giorno miei spettacoli per equipe numerose e affiatate.

crea il tuo CV come animatore
  • Ottime
    capacità di lavoro in equipe
  • Doti
    di intrattenimento teatrale, compresi musical
  • Buone
    doti di improvvisazione
  • Spiccata
    predisposizione al problem solving rapido ed efficiente
A causa del COIVID hai meno lavoro? Lascia che OnlineCV ti faccia ottenere un nuovo lavoro al più presto possibile.