Curriculum vitae da Informatico

Come scrivere un CV da informatico con trucchi e consigli

Crea ora il tuo curriculum da informatico

Modello di curriculum vitae da Informatico

Idee e consigli per il curriculum da Informatico

Al giorno d’oggi, ci sono pochi campi in cui le cose cambiano in fretta come quello informatico. Chi lavora coi computer sa di essere un profilo a grande richiesta, tanto tra le imprese private che quelle pubbliche.

Sa anche, però, che nuove tecnologie, metodologie e tecniche vengono scoperte tutti i giorni e per questo, bisogna saper stare al passo coi tempi. Cosa che si deve riflettere sul curriculum da informatico, che va aggiornato continuamente.

Diventare obsoleti è la cosa peggiore che possa succedere a un informatico dal punto di vista della competitività sul mercato del lavoro.

Un altro potenziale problema per chi scrive un CV da informatico è rappresentato dalla difficoltà tecnica. È un equilibrio difficile: da una parte, gli informatici devono saper dimostrare le proprie abilità tecniche. Dall’altra, gli addetti alla selezione personale che leggono per primi i CV spesso non sono informatici.

Bisogna quindi provare di essere un esperto senza creare un CV illeggibile per chi non fa parte degli addetti ai lavori.

Consigli essenziali per il tuo curriculum vitae

Formato

Cronologico inverso, combinato

Design

Semplice (ma dipende dall’impresa)

Foto

No

Come organizzare le sezioni

    Obbligatori:

  • Informazioni personali e di contatto
  • Sommario iniziale
  • Esperienze professionali
  • Abilità tecniche specifiche

    Opzionali:

  • Sito web o portfolio
  • Lingue straniere
  • Corsi e certificati
Lunghezza del CV

1 pagina in formato A4

Formato

Normalmente, il formato di curriculum più efficace è quello in ordine cronologico inverso. È il formato a cui gli addetti alle risorse umane sono più abituati e che più pone in rilievo la tua esperienza.

Per creare un CV da informatico in ordine cronologico inverso, semplicemente parti dal tuo impiego attuale o l’ultimo che hai avuto e vai indietro nel tempo (senza però aggiungere lavori svolti decenni fa e che non hanno niente a che fare con l’informatica.)

Può succedere di non avere molta esperienza e non avere quindi una lista molto estesa di ruoli da poter aggiungere. In questo caso, si potrà ricorrere a un CV in formato combinato. In questo tipo di curriculum, l’enfasi si pone sulle abilità specifiche invece che sulle esperienze professionali, anche se queste vanno comunque aggiunte.

Il formato combinato è adatto ai CV di informatici che non hanno molti lavori alle spalle. Avendo però studiato o praticato in altre maniere, hanno comunque capacità tecniche che le imprese stanno cercando e che possono supplire alla mancanza di esperienza lavorativa tradizionale.

Design

Quando si tratta del design del curriculum, è sempre meglio mantenere le cose semplici e lineari. Un design tradizionale in bianco e nero o blu potrà sembrare privo di originalità ma in realtà facilita la lettura.

Un design eccentrico e colorato, pieno di forme e linee, può sembrare esuberante e divertente ma, nella maggior parte dei casi, distoglie l’attenzione del lettore dalle tue abilità e punti di forza.

In generale, è consigliabile scrivere un CV da informatico con un design semplice e ottimizzato per la lettura. Ci sono però delle eccezioni: per esempio, coloro che fanno domanda per un’impresa giovane e dinamica possono cercare di imitare lo stile dell’azienda nel proprio CV.

Foto

Fino a qualche tempo fa, in Italia tutti aggiungevano la foto al proprio CV. Le cose però stanno cambiando.

Grazie alle leggi contro la discriminazione, i datori di lavoro sono più attenti a evitare situazioni in cui si possono creare discriminazioni. Per questo, le foto stanno sparendo gradualmente dai curricula, a meno che il candidato lavori in un campo in cui l’immagine è fondamentale (pensa, per esempio, agli attori.)

Nel caso degli informatici, aggiungere la foto è sconsigliabile a meno che non sia espressamente richiesto dall’azienda.

Come organizzare le sezioni

Quando si ordinano le sezioni di un curriculum da informatico, è importante sempre tenere in mente le seguenti priorità:

  • Chiarezza
  • Rilevanza
  • Punti di forza
  • Impresa per cui si fa domanda

Per esempio, i dati più rilevanti sono quelli sulle abilità tecniche e le esperienze professionali che più si avvicinano alla posizione descritta nell’annuncio di lavoro. Allo stesso tempo, anche le informazioni fondamentali (come il nome e il numero di telefono) non possono mancare.

I punti di forza sono quelli che vuoi sottolineare perchè sai che giocano a tuo favore e ti rendono il candidato ideale.

In tutto questo, però, è sempre importante mantenere il documento breve e chiaro grazie a una divisione strategica in sezioni.

Lunghezza del CV

La lunghezza di un curriculum da informatico non deve superare una pagina in formato A4. Al massimo, in alcuni casi, si può arrivare a 2 pagine.

Sezioni di un CV per Informatico

Come già visto, la scelta e il posizionamento delle sezioni è fondamentale per scrivere un CV da informatico di successo. Bisogna poi scrivere il contenuto di ciascuna sezione in maniera chiara e convincente.

Sommario iniziale

Con questo paragrafo introduttivo, hai l’opportunità di attirare subito l’attenzione del lettore. Si tratta di un paio di righe, massimo due frasi, in cui usare parole-chiave e spiegare in poche parole che cosa offri e cosa stai cercando.

Non sprecarle facendo un riassunto di ciò che poi si troverà nel CV o nella lettera di presentazione ma usale invece per rendere il tuo profilo professionale irresistibile.

Esperienze professionali

Questa è una delle sezioni più importanti del curriculum, che prova la tua capacità di svolgere il lavoro.

Un errore molto comune è quello di scrivere semplicemente le mansioni svolte in una maniera che assomiglia a quella degli annunci di lavoro.

Invece di ripetere la descrizione di una professione in maniera tanto generica, concentrati sull’impatto che hai avuto. Questo può prendere molte forme, anche perchè dipende dal tuo campo di specializzazione. Ecco degli esempi:

  • Innovazioni introdotte nell’azienda
  • Snellimento dei processi tecnici
  • Risparmio di tempo all’impresa
  • Risparmio di denaro, per esempio scegliendo apparecchi differenti
  • Numero di richieste e ticket risolti (in media)
  • Numero di seminari e corsi tecnici organizzati all’interno dell’impresa

Vocabolario specifico e consigli di redazione

Come già spiegato, il CV da informatico si muove tra leggibilità e abilità tecniche. Ecco alcune dritte che ti aiuteranno a concentrarti su entrambe.

Le parole-chiave sono uno strumento utilissimo per dimostrarti subito esperto nel tuo campo.

L’uso di grassetto, corsivo, ed elenchi puntati, invece, faciliteranno il lavoro del lettore che saprà individuare rapidamente le informazioni che cerca.

Parole-chiave da usare

  • Firmware
  • Rete
  • Larghezza di banda
  • JAVA
  • RAM
  • Bug
  • Criptaggio
  • Cloud
  • Microprocessori
  • API
  • Sicurezza
  • Comunicazione
  • Manutenzione
  • Backend
  • QA
  • Supporto tecnico

Verbi d'azione

  • Risolvere
  • Sviluppare
  • Creare
  • Pianificare
  • Aiutare
  • Innovare
  • Lanciare
  • Analizzare
  • Supportare
  • Insegnare
  • Decriptare
  • Estrarre
  • Programmare
  • Ottimizzare
  • Installare
  • Testare

Esempi di CV per Informatico

Per candidarsi come tecnico informatico

Tecnico informatico con 3 anni di esperienza nel mondo dell’IT e dell’assistenza tecnica per imprese. Dedicato a trovare soluzioni semplici e durature che risparmino tempo e denaro alle aziende.

  • Programmazione e servizio SQL
  • Diagnostica e risoluzione problemi
  • Assemblaggio, configurazione, manutenzione, riparazione computer
  • Java, Servlet, J2ME, PHP
Scrivi ora il tuo CV da tecnico informatico
  • Diploma
    di perito informatico
  • Inglese
    livello B2
  • Sistemi
    operativi: Windows, Mac, Linux

Per candidarsi come informatico

Dopo 6 anni nel campo dell’analisi e messa in sicurezza di dati, posso offrire alla tua impresa la possibilità di rendere informazioni e comunicazioni più sicure da corruzione e attacchi esterni.

  • Migrazione e raccolta sicura di dati
  • Esperto in cybersecurity
  • Formazione di tecnici e team aziendali
  • Valutazione e messa alla prova di firewall e sistemi esistenti
Scarica subito il tuo CV da informatico
  • Laurea
    in ingegneria informatica
  • Certificazione
    CISSP
  • Livello III
    in hackeraggio etico