CREA IL TUO CV ONLINE

Curriculum vitae da Addetto alle pulizie

Come scrivere un CV da addetto alle pulizie
Scrivi oggi il tuo CV per le pulizie
Formato

Ordine cronologico inverso

Design

Semplice e lineare

Lunghezza del CV

1 pagina in formato A4

Modello di curriculum vitae da Addetto alle pulizie

Idee e consigli per il curriculum da Addetto alle pulizie

1. Per candidarsi come addetto alle pulizie

Esempi di CV per Addetto alle pulizie

Copia negli appunti
  • Pulizia cristalli, porte, finestre
  • Uso di macchine lucidatrici
  • Pulizia e igienizzazione apparecchi elettronici
  • Disinfezione bagni comuni

Addetto alle pulizie con 6 anni di esperienza in spazi pubblici e commerciali. Nella mia carriera mi sono assicurato che scuole, musei, negozi e uffici fossero sempre puliti e igienizzati in maniera da poter essere utilizzati in maniera sicura. Sono abituato a lavorare sodo e non mi spaventano orari notturni.

2. Per candidarsi come addetto alle pulizie domestiche

Esempi di CV per Addetto alle pulizie

Copia negli appunti
  • Ottime referenze
  • Porte, finestre, specchi
  • Trattamento pavimenti e mobili in legno
  • Stiratura, lavatrici

Lavoro come addetto alle pulizie domestiche da 8 anni. I miei clienti aprono la loro casa e mi affidano i loro oggetti più preziosi sapendo che me ne prenderò cura. L’affidabilità e l’empatia sono le mie migliori qualità: sono abituato ad aiutare anche persone anziane che hanno bisogno di una mano in casa e vogliono le cose fatte nella loro maniera abituale.

Vocabolario specifico e consigli di redazione

La regola d’oro nella scrittura di curricula è non commettere errori. Anche se l’addetto alle pulizie non dovrà scrivere lettere e email come parte del lavoro, rileggere il documento ed eliminare eventuali errori dimostra l’attenzione al dettaglio richiesta dalla posizione.

Inoltre, ricordati di migliorare la leggibilità del tuo testo in modo da non stancare gli occhi del lettore e mantenere alta l’attenzione. Prova per esempio a:

  • Convertire le liste in elenchi numerati
  • Introdurre le sezioni con titoli chiari
  • Scrivere frasi corte e semplici e paragrafi brevi
  • Sottolineare i concetti importanti con il grassetto

Infine, considera usare parole-chiave tipiche del tuo settore che dimostrino la tua esperienza sul campo.

Parole-chiave da usare

  • Pulizie domestiche
  • Pulizie di spazi commerciali
  • Puntualità
  • Attenzione al dettaglio
  • Trattamento pavimenti
  • Pulizie industriali
  • Trasporto rifiuti
  • Turni
  • Vetri, legno, metallo
  • Stiratura
  • Standard igienici
  • Prodotti chimici
  • Porte e finestre
  • Macchinari di pulizia
  • Norme igienico-sanitarie
  • Affidabilità

Verbi d'azione

  • Disinfettare
  • Ordinare
  • Lavare
  • Pulire
  • Levigare
  • Organizzare
  • Seguire
  • Comunicare
  • Trattare
  • Asciugare
  • Mantenere
  • Stirare
  • Disinfestare
  • Adattarsi
  • Spolverare
  • Maneggiare

Idee e consigli per il curriculum da Addetto alle pulizie

Se sei preciso e affidabile, se ti piace l’ordine e sei disposto a lavorare anche fuori dal normale orario d’ufficio, il ruolo di addetto alle pulizie può fare per te.

Puoi decidere di lavorare in ambienti anche molto diversi, dai grandi uffici in centro alle strutture mediche alle case di cittadini privati. Ci sono addetti alle pulizie che lavorano in proprio e altri che preferiscono essere assunti da un’impresa di pulizie. Ci sono ruoli che richiedono di lavorare in gruppo e altri in cui puoi ascoltare la musica o il tuo podcast preferito per l’intera durata del tuo turno mentre pulisci.

Se il mondo delle pulizie è molto più vario di quello che la gente comunemente pensa, c’è una costante che non cambia: avrai bisogno di un CV da addetto alle pulizie scritto in maniera convincente.

Scopri quindi come creare un curriculum da addetto alle pulizie professionale e d’impatto, che ti faccia notare e ti aiuti a ottenere un colloquio.

Formato

Ordine cronologico inverso

Design

Semplice e lineare

Foto

Facoltativa

Come organizzare le sezioni

Obbligatori:

  • Informazioni personali e di contatto
  • Introduzione
  • Esperienze professionali
  • Abilità professionali
  • Formazione

Opzionali:

  • Referenze
  • Lingue straniere
  • Tempo libero e volontariato
Lunghezza del CV

1 pagina in formato A4

Formato

Il curriculum da addetto alle pulizie più efficace è quello in formato in ordine cronologico inverso. Se non è la prima volta che scrivi un CV, già lo conoscerai: si parte dal tuo lavoro più recente e si va indietro nel tempo.

Se hai buchi nel curriculum o poca esperienza, non lasciarti prendere dal panico. Tutti devono iniziare da qualche parte ed è normale che la vita a volta ci costringa a non lavorare. Pensa alle attività anche volontarie o domestiche che hai svolto quando eri disoccupato/a e che puoi ora sfruttare come addetto alle pulizie.

Design

Il design di un CV da addetto alle pulizie deve riflettere il tuo senso dell’ordine. Perciò, crea un curriculum semplice, lineare e pulito che non faccia venire il mal di testa al lettore. Scegli linee semplici e colori classici e sobri come il nero o il blu.

Se non hai molto tempo, puoi dare un’occhiata ai modelli preformati e scegliere quello che più fa al caso tuo. Ce ne sono moltissimi e una volta deciso, puoi riempire il documento con i tuoi dati e scaricare il tuo nuovo curriculum da addetto alle pulizie in pochi minuti.

Foto

La foto non è obbligatoria nel mondo delle pulizie siccome non è un campo in cui l’immagine sia fondamentale e spesso non si lavora a stretto contatto con il pubblico.

C’è però da dire che molte imprese la preferiscono e se offri i tuoi servizi in maniera indipendente, la foto può ispirare fiducia in potenziali clienti e fare la differenza tra te e altri candidati.

Se hai spazio nel CV e decidi di inserirla, ricordati di scegliere una foto professionale e di alta qualità.

Come organizzare le sezioni

Non tutti i profili professionali sono uguali ed è importante posizionare le sezioni strategicamente per assicurarti che le tue qualità migliori siano messe in rilievo.

Ecco le sezioni obbligatorie in tutti i curricula da addetto alle pulizie:

  • Informazioni personali e di contatto. Non includere dati sensibili come il tuo indirizzo di casa e il tuo stato civile. Assicurati invece di scrivere il tuo numero di telefono e indirizzo email
  • Introduzione, un piccolo paragrafo iniziale dove spieghi chi sei e perchè ti candidi per questo posto di lavoro
  • Esperienze professionali, come spiegato, in ordine cronologico inverso
  • Abilità professionali, per esempio l’uso di macchine levigatrici e lucidatrici
  • Formazione scolastica e professionale, in breve

Se ritieni che facciano al caso tuo, puoi poi scegliere tra le seguenti sezioni facoltative:

  • Referenze, molto importanti nei lavori in casa di privati. Assicurati di avere il permesso della persona che te le fornirà
  • Lingue straniere e/o livello di italiano se sei nato/a all’estero
  • Tempo libero e volontariato, pensa soprattutto come queste esperienze ti abbiano reso un professionista migliore

Lunghezza del CV

Non c’è bisogno di dilungarsi, al contrario: 1, massimo 2 facciate di un documento in formato A4 saranno sufficienti per il curriculum da addetto alle pulizie.

Sezioni di un CV per Addetto alle pulizie

Se ancora hai dubbi su come scrivere il tuo CV da addetto alle pulizie, non ti preoccupare: a OnlineCV abbiamo molta esperienza in tema di curricula e se segui i nostri consigli, scriverai in pochi minuti un CV coi fiocchi da inviare con la tua candidatura.

Vediamo cosa inserire nelle sezioni più importanti.

Obiettivo

Forse è la prima volta che senti parlare di questa sezione, ma essendo un breve paragrafo all’inizio del CV, l’introduzione è anche la prima cosa che leggerà l’addetto alla selezione del personale. Meglio fare subito un’ottima impressione.

Scegli con cura cosa dire: hai solo 2, massimo 4 righe per presentarti. Gioca sui tuoi punti di forza e le tue capacità professionali più impressionanti. Se ti avanza spazio, parla anche di quello che cerchi e dei tuoi obiettivi in ambito lavorativo.

Esperienze professionali

Abbiamo già parlato di come il formato migliore per questa sezione sia quello in ordine cronologico inverso, partendo dal tuo lavoro attuale o quello più recente.

Sii preciso con i dettagli, inserendo le date e il nome delle imprese per cui hai lavorato (ma non includere i nomi dei clienti privati che hai avuto.)

Pensa ai risultati e ai tuoi successi professionali invece che alle mansioni quotidiane. Si dà per scontato che un addetto alle pulizie sappia come pulire gli specchi, per esempio, ma se hai la capacità di occuparti di un numero eccezionalmente grande di finestre e specchi al giorno, per esempio, dimostri di avere qualcosa di speciale.

Ultima modifica 19 Febbraio 2021

A causa del COIVID hai meno lavoro? Lascia che OnlineCV ti faccia ottenere un nuovo lavoro al più presto possibile.