Curriculum vitae da Biologo

Come creare un curriculum vitae da biologo

Crea il tuo curriculum ora

Modello di curriculum vitae da Biologo

Idee e consigli per il curriculum da Biologo

Secondo le statistiche effettuate valutando i dati delle agenzie per il lavoro online, il biologo è una delle professioni più richieste.

I settori dove è possibile esercitare la professione di biologo sono molteplici: sanità, ambiente, biotecnologie, nutrizione, e molti altri.

Dopo il quinquennio necessario per ottenere la laurea, è indispensabile iniziare a formulare il proprio CV, arricchendolo con le specializzazioni, certificazioni, esperienze lavorative e mantenerlo aggiornato.

Dedicare attenzione al curriculum vitae da biologo è indispensabile per aumentare le possibilità di essere chiamati per un colloquio per trovare il lavoro dei tuoi sogni.

Consigli essenziali per il tuo curriculum vitae

Formato
  • Formato di curriculum cronologico inverso
Design
  • Professionale
Foto

Si

Come organizzare le sezioni

    Obbligatori:

  • Dati personali e info di contatto
  • Obiettivo
  • Esperienze professionali
  • Istruzione
  • Competenze e abilità
  • Lingue straniere

    Opzionali:

  • Qualifiche
  • Hobby e interessi
  • Certificati
  • Referenze
Lunghezza del CV

Max 2 pagine A4

Formato

La decisione su quale formato utilizzare per il tuo CV da biologo non va presa alla leggera. Il formato, come il design che vedremo tra poco, non è solo un elemento per ordinare al meglio le informazioni.

Il modo in cui organizzi e presenti i dati che ti riguardano, è anche di forte impatto visivo e può invogliare il selezionatore alla lettura o…fargli storcere il naso.

Se vuoi che il tuo CV riservi l’attenzione che merita, devi necessariamente imparare quali sono le regole per strutturarlo al meglio.

Ci sono sostanzialmente 3 tipi di formato che puoi utilizzare:cronologico, combinato e funzionale, ognuno con diverse caratteristiche, da impiegare secondo l’esperienza di lavoro e le tue necessità.

Design

Molti credono che il design del CV non sia particolarmente importante; non è forse la cosa decisiva, ma scegliere un design non adatto al tuo curriculum vitae da biologo, sarebbe come presentarsi al primo colloquio di lavoro vestiti male e in disordine: Pensi che nessuno se ne accorga?

Forse ti stai chiedendo quale sia il migliore design; la risposta è che non c’è un design migliore di un altro, ma solo quello che più si adatta alla tua qualifica e che ti piace di più.

OnlineCV ti offre la possibilità di utilizzare diversi modelli preformati, che puoi scegliere in base ai tuoi desideri ed esigenze, per presentarti in modo impeccabile al tuo potenziale datore di lavoro e convincerlo a convocarti per un colloquio.

Foto

La foto si può mettere, ma devi scegliere quella giusta. Prima di tutto foto che ti ritraggono a figura intera, con il tuo gatto o un amico, non vanno bene, ma anche se alle tue spalle c’è un bellissimo paesaggio montano.

Ci vuole una foto che ritrae il viso in primo piano. Ѐ opportuno mostrare un’immagine rilassata e professionale; non serve sfoderare sorrisi a 360°.

Meglio evitare filtri o altri trucchi, che pensi ti possano rendere migliore: se non vuoi essere ridicolo, devi mostrarti per come sei.

Come organizzare le sezioni

Le sezioni del CV devono essere organizzate in modo da presentarti al meglio e con coerenza al tuo possibile datore di lavoro. Alcune sezioni sono obbligatorie, altre opzionali.

Fra le sezioni obbligatorie ci sono:

    • Dati personali e info di contatto Oltre ai tuoi dati personali in questa sezione puoi aggiungere anche il link a social come LinkedIn, per esempio, e anche il tuo sito web, se ce l’hai
    • Obiettivo Spiega perché ti stai candidando per la posizione richiesta
    • Esperienze professionali aggiungi le tue esperienze professionali, citando le date, i datori di lavoro, il ruolo ricoperto e descrivi brevemente la mansione
    • Istruzione elenca in ordine inverso tutte le scuole che hai frequentato , le date, aggiungendo anche le votazioni finali ottenute
  • Competenze e abilità In questa sezione descrivi con precisione quali sono le tue competenze professionali anche evidenziando l’utilizzo di sistemi informatici
  • Lingue straniere descrivi la tua conoscenza delle lingue straniere.

Le sezioni opzionali riguardano:

  • Qualifiche qui puoi elencare i titoli che hai, scolastici o professionali
    • Hobby e interessi aggiungi quello che ti piace fare extra lavoro, senza dilungarti troppo
  • Certificati puoi elencare i corsi che hai frequentato con gli attestati ricevuti
  • Referenze se ritieni opportuno inserire le referenze nel CV, devi specificare nome della persona, i suoi dati contatto e la posizione che ricopre.

Lunghezza del CV

Se il CV è troppo lungo, c’è il rischio che non sia letto, perché il tempo che i selezionatori dedicano ai candidati nelle fasi iniziali della selezione, non è mai molto, poiché spesso ricevono molti curricula da vagliare.

Quindi…vai al sodo, riportando le cose più importanti, con uno stile chiaro e conciso, senza aggiungere particolari superflui. In generale, un curriculum da biologo non dovrebbe superare la lunghezza massima di 2 pagine in formato A4.

Sezioni di un CV per Biologo

Come creare un curriculum vitae da biologo? Continua a leggere e troverai molti consigli su come realizzare il tuo personali curriculum vitae da biologo.

Prima di tutto, è estremamente importante selezionare le esperienze che potrebbero non essere interessanti, per chi legge il tuo curriculum vitae.

Organizza il CV in ordine cronologico a partire dalle esperienze più recenti alle più lontane nel tempo.

Se decidi di creare il tuo CV da biologo con il modello europeo, segui le sezioni del CV europass e procedi ad eliminare interi blocchi e sezioni che non risultano interessanti o adeguate per il tipo di CV che vuoi creare.

Obiettivo

Questa sezione è molto importante, perché comunicare apertamente e con onestà i propri obiettivi professionali è molto apprezzato dai selezionatori.

Se, oltre a dichiarare le tue ambizioni e desideri, dimostri anche un profondo interesse, non solo riguardo al ruolo richiesto, ma anche nei confronti dell’azienda e delle sue attività, farai certamente un’ottima impressione. Non servono le lusinghe, occorre solo dimostrare motivazione a voler essere parte integrante della realtà che ti sta offrendo un’opportunità di lavoro come biologo, e voler apportare il valore aggiunto delle tua capacità e serietà professionale.

Esperienze professionali

Riferisci le tue esperienze di lavoro partendo dalla più recente, citando ruolo, datore e periodo di lavoro, e descrivendo le mansioni; puoi scegliere un elenco puntato oppure, se le esperienze sono poche, un metodo discorsivo, per esempio:

“Durante l’allestimento della tesi, ho ottenuto un contratto di collaborazione con una società farmaceutica e l’università, e collaborato a un programma di ricerca sui farmaci inibitori

della fosfodiesterasi di tipo 5. Dopo la tesi,sono stato assunto con contratto a tempo determinato (due anni) dalla stessa società farmaceutica, per proseguire e ultimare le ricerche iniziate all’università. Quest’ultima esperienza è stata molto utile per il mio ingresso nel mondo del lavoro, imparare il team work, e mi ha anche dato una grande soddisfazione, per aver contribuito agli sviluppi delle ricerche sugli inibitori enzimatici.”

Lingue

La conoscenza delle lingue straniere deve essere comprovata non solo dai tuoi studi, ma anche dalla pratica durante le esperienze professionali.

Ricordati di descrivere la tua capacità di espressione nella lingua straniera che conosci, con una valutazione qualitativa rispetto a: parlata/scritta/letta. Renditi disponibile anche a un colloquio in lingua, o a una prova di scrittura/lettura, per dimostrare concretamente la tua conoscenza.

Vocabolario specifico e consigli di redazione

Il tuo CV da biologo non è un test per verificare quanto sei bravo in italiano, ma gli errori di grammatica o solo anche di battitura non sono ammessi, perché faresti una brutta figura. Concentrati su ciò che scrivi e rileggi e fai anche leggere a qualcun altro il curriculum vitae. Non perderti in dettagli inutili: se usi elenchi puntati o numerati questo compito è più facile, perché aiutano a essere più sintetici.

Parole-chiave da usare

  • Ricerca
  • Esami
  • Controllo qualità
  • Comunicazione
  • Metodiche
  • Validazione
  • Processi
  • Supporto tecnico
  • Test
  • Protocolli
  • Analisi
  • Certificazione
  • Laboratorio
  • Procedure
  • Referti
  • Risultati

Verbi d'azione

  • Ricercare
  • Elaborare
  • Firmare
  • Decidere
  • Analizzare
  • Risolvere
  • Gestire
  • Partecipare
  • Studiare
  • Comporre
  • Elaborare
  • Informare
  • Comunicare
  • Produrre
  • Riportare
  • Aggiornare

Esempi di CV per Biologo

1. Per candidarsi come biologo ricercatore

  • Responsabile laureato nel settore regolazione enzimatica presso società farmaceutica
  • Contratto universitario come assistente laboratorio di ricerca del Dipartimento di Chimica e Biochimica
  • Pubblicazioni scientifiche

Obiettivo:

Biologo ricercatore con specializzazione in biologia molecolare offre esperienza quinquennale nella ricerca applicata sugli enzimi inibitori presso industria farmaceutica

SCRIVI ORA IL TUO CURRICULUM DA BIOLOGO RICERCATORE
  • Laurea
    in Biologia con votazione superiore a 105
  • Dottorato
    di ricerca e post dottorato
  • Esperienza
    nella ricerca presso enti pubblici o privati
  • Conoscenza
    della lingua inglese

2. Per candidarsi come biologo laboratorista:

  • Contratto di collaborazione libero professionale triennale come biologo laboratorista

presso ente privato

  • Contratto di collaborazione coordinata e continuativa biennale come biologo laboratorista presso ente pubblico

Obiettivo:

Biologo con specializzazione nelle tecniche analitiche di laboratorio, con esperienza triennale presso una società farmaceutica tedesca come biologo laboratorista nel campo delle analisi biomediche si candida come responsabile di laboratorio

SCRIVI ORA IL TUO CURRICULUM DA BIOLOGO LABORATORISTA
  • Laurea
    in Biologia
  • 1 anno
    d’internato presso laboratorio analisi ospedaliero
  • 3 anni
    di esperienza all’estero
  • Abilitato
    alla firma dei referti